Reggio Calabria: il 1° novembre prende il via la 32^ edizione della Mediterranean Cup

mediterranean-cupSta per concludersi l’attesa  per lo svolgimento della 32° Edizione della Mediterranean  Cup  e tanti sono i motivi di interesse  che propone il comitato organizzatore  accanto all’aspetto agonistico delle regate. E’assicurata la partecipazione di due  atleti  statunitensi  provenienti dalla Florida  e la Mediterranean Cup che nel nome del Mediterraneo accomunava i paesi partecipanti del continente europeo,  diviene oggi intercontinentale.

Si aggiunge anche una nuova bandiera  quella Norvegese , nazione che per la prima volta partecipa nelle acque di Reggio a questa regata internazionale.  L’elenco delle nazioni prosegue con la nazionale Croata , Slovena  e Malta con una nutrita partecipazione e con a capo la neo campionessa del mondo. Quest’anno la regata , in previsione di una forte partecipazione, utilizza dal punto di vista logistico, il Lido Comunale     con i suoi 25 mila metri di litorale  e con le sue attrezzature  che accoglieranno chi viene per la prima volta a Reggio Calabria. Il programma  prevede un “clinic” nei giorni 30 e 31 Ottobre  tenuto dal tecnico internazionale sloveno Bencic,   coadiuvato dal croato Finderle coach del circolo velico.

L’inaugurazione ufficiale  della regata avverrà il 1°novembre  con il taglio del nastro durante la cerimonia ufficiale e con l’issata della bandiera nazionale  e di quella del Circolo. Il pubblico potrà visitare nei locali del Lido Comunale il villaggio della Vela  dove una serie di sponsor  proporranno ai visitatori assaggi di cibi che  esaltano la tradizione gastronomica reggina e calabrese.  Una volta rotti gli indugi sarà presentato il tema “ sole, vento,mare- fonti di energia rinnovabili e ambiente“   e un pulmino taxi interamente alimentato ad energia elettrica  congiungerà la sede del lido comunale con il Laboratorio Noel  dell’università Mediterranea  proponendo una sfida  in grado di conciliare l’utilizzo delle fonti rinnovabili con la tutela del Mediterraneo.