Reggio Calabria, gruppo giovani imprenditori protagonista di “Capri startup”

capri-2Si è svolta nell’ambito del 31° convegno nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, “CapriStartup”, la competition delle startup e pmi del made Italy giunta quest’anno alla seconda edizione e promossa da Angelo Marra, referente territoriale Confindustria Reggio Calabria sezione Terziario innovativo e Itc e past president del Gruppo Giovani Imprenditori di Reggio Calabria che ha preso parte a ai lavori, con una propria delegazione guidata dal presidente Samuele Furfaro. L’evento, che ha visto la partecipazione fra gli altri del presidente dei Giovani di Confindustria, Marco Gay, ha messo al centro i temi economici e sociali e le connesse sfide dello sviluppo, dell’innovazione e della crescita che il tessuto imprenditoriale italiano giovanile intende intraprendere. I lavori sono stati coordinati da Angelo Marra, referente territoriale Confindustria Reggio Calabria sezione Terziario innovativo e Itc e componente del comitato GI Sud e dal giornalista Antonio Prigiobbo. Alla gara hanno partecipato 12 startup provenienti da tutt’Italia e che operano nelle quattro diverse categorie della competition (Tourism, Smart manufacturing, Agrifood e eHealth). I team hanno presentato i loro progetti di business davanti ad una platea composta da investitori, imprenditori ed esperti del settore. Durante la competition sono stati illustrati anche i trend di sviluppo dei principali settori e le sfide da affrontare nel futuro prossimo.

La presenza del Gruppo Giovani di Cocapri-1nfindustria Reggio Calabria è stata particolarmente significativa non solo per l’organizzazione di ‘CapriStartup’ (ovvero uno dei tre workshop che hanno caratterizzato il convegno nazionale), ma anche perché ha consentito, come rimarcato Furfaro, “di ribadire un concetto per noi basilare e cioè che l’unico modo, oggi, per superare la crisi è puntare sulla classe imprenditoriale giovanile. Il sistema di rappresentanza che fa capo al Gruppo Giovani di Confindustria sta investendo, con coraggio e determinazione, ogni energia su innovazione e sviluppo e su un più generale agire imprenditoriale capace di generare benefici, in termini di crescita e occupazione, nel contesto socio economico di riferimento. Sono molto soddisfatto – ha proseguito Furfaro – del lavoro che sta svolgendo la territoriale reggina, in ogni sua componente, e il ruolo di primissimo piano svolto in occasione del convegno nazionale lo testimonia ampiamente. Adesso però – ha sottolineato Furfaro – ci aspettiamo un segnale forte e incisivo anche da parte della politica e della classe dirigente. Non vogliamo sentire solo ricette miracolose o mere dichiarazioni d’intento ma azioni concrete. Anche su un tema strategico quale le grandi opere, come opportunamente evidenziato dal presidente Gay, occorre superare, definitivamente, la stagione delle facili promesse. In questo contesto – ha concluso Furfaro – il Gruppo Giovani di Confindustria Reggio Calabria intende rafforzare il proprio ruolo di interlocutore, forte e credibile, mediante una serie di iniziative e proposte che verranno definite di qui a breve”.
Soddisfazione è stata espressa al termine della due giorni caprese da Marra che ha parlato di “grande onore per il Gruppo Giovani Imprenditori di Reggio Calabria, poter estendere le attività di promozione dell’innovazione sviluppata tramite lo sportello ImprendiReggioCalabria che, peraltro, ha fatto da partner alla startup competition di Capri. Si tratta – ha aggiunto il past president dei giovani imprenditori reggini – di un attestato di fiducia che conferma il brillante e proficuo lavoro portato avanti in questi anni con l’obiettivo di stimolare l’autoimprenditorialità e far emergere e affermare le tante idee innovative e i progetti imprenditoriali più interessanti che il nostro territorio è in grado di esprimere”.