Reggio Calabria, firmato un protocollo d’intesa tra Miur e Avis

foto-firma-protocollo-dintesa-miur-avis-prov-le-rc-1Nell’elegante Aula Magna del Liceo Scientifico “L. da Vinci” di Reggio Calabria, in una cornice di musica e “positività”, è stato sottoscritto il protocolllo d’intesa tra: MIUR Ambito Territoriale di Reggio Calabria, AVIS Prov.le di Reggio Calabria, Parco Nazionale d’Aspromonte e Comune di S. Stefano in Aspromonte. Si tratta di un progetto che ha anche il patrocinio del Coni Regionale Calabria e della Croce Rossa Italiana Vallata del Gallico. L’incontro è stato sagacemente introdotto dalla Dirigente Scolastica, Prof.ssa Giuseppina Princi, che si è vivamente congratulata con i rappresentanti delle suddette istituzioni che, lavorando in sinergia, sono riusciti a redigere un’attività di grande pregio culturale, rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado della nostra provincia e volta a riscoprire ed evidenziare, esclusivamente, gli aspetti positivi della nostra mitica montagna, l’Aspromonte. E’ quindi intervenuta la Dott.ssa Mirella Nappa che dopo aver evidenziato la valenza del progetto, ha affermato di essere lieta del fatto che il MIUR Ambito territoriale di Reggio Calabria è già un protagonista attivo di questa mirabile attività e continuerà a svolgere la sua parte con grande entusiasmo. Infatti, secondo la Dott.ssa Nappa, la riscoperta, da parte di nostri studenti, del vero Aspromonte, quello bello, laborioso e ricco di valori, rappresenta un momento qualificante dell’identità reggina e calabrese e, pertanto, risulta di fondamentale importanza per un percorso educativo didattico di ampio respiro. La Dirigente del MIUR si è poi congratulata con il Prof. Diego Geria, Responsabile Scuola AVIS Prov.le di Reggio Calabria poiché ha pensato un progetto che ha tra le sue matrici la storia locale indispensabile per la formazione dei nostri studenti. Il Prof. Giuseppe Bombino, Presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte, ha ricordato che questo progetto cementa la proficua collaborazione tra il Parco e l’AVIS e che costituisce sicuramente un “patto di eccellenza” per la realizzazione di una pagina di bellezza condivisa e frutto di un costruttivo lavoro tra tutti i partecipanti. Il Prof. Bombino ha poi evidenziato che nell’ambito delle varie attività progettuali i ragazzi avranno la concreta possibilità di conoscere quanto di mirabile c’è sulla nostra amata terra aspromontana che vanta un patrimonio storico, artistico e naturale unico al mondo.  L’ideatore e relatore, avv. Diego Geria, illustrando il programma di “Amico Aspromonte”, ancora una volta, ha esaltato la bellezza della nostra montagna, integralmente da riscoprire attraverso le attività progettate. Tra queste la novità storica della battaglia di Gambarie del 1943, dal nostro storico reggino minuziosamente ricostruita, fiore all’occhiello delle giornate della Fratellanza.  In questo territorio pieno di fascino, protagonista indiscusso di fatti ed eventi del nostro passato, si darà giusto spazio e riconoscimento, grazie alla particolare dedizione ed impegno profuso nella ricerca dell’avv. Geria, alle vicende di guerra, ai sacrifici, al dolore, ai sentimenti di uomini esistiti e mai fino adesso adeguatamente conosciuti e apprezzati.

Un monumento nella piazza di Gambarie sarà l’omaggio a tali vicende e agli eroici protagonisti di esse. Le Scuole sensibilizzeranno i loro allievi alla cultura dei valori, e, come recitano le parole del Dott. Posterino Presidente Provinciale AVIS, ad una vita sana frutto di una crescita equilibrata e consapevole.  Ribadendo il messaggio di sensibilizzazione all’etica della donazione e il grande impegno profuso dall’AVIS nella diffusione dello stesso, Il Presidente dell’AVIS Provinciale ha evidenziato l’importanza della cultura poiché senza di essa non ci possono certamente essere solidarietà e progresso. L’AVIS quindi si rivolge agli studenti con una proposta concreta per essere, insieme ai loro docenti, protagonisti attivi di tante attività che vertono su: legalità, ambiente, salute, cittadinanza attiva, storia locale.   Il progetto “Amico Aspromonte” viene ad unire così le istituzioni intorno ad un percorso educativo che tocca parecchi temi e valori, articolato in tappe precise e ricche di idee. Un immergersi nella natura alla scoperta della positività che, come afferma il Sindaco di Santo Stefano dott. Francesco Malara, coinvolgerà i nostri giovani nella scoperta di un vero sapere libero da pregiudizi e compromessi. Eloquenti e chiare le dimostrazioni di assenso delle Scuole intervenute tramite i Dirigenti Scolastici e i docenti in rappresentanza. Insomma “Amico Aspromonte” parte nel migliore dei modi, foriero di novità e di innovazione.