Reggio Calabria, è partita con successo la prima edizione “Incontro con l’Autore” svoltasi presso la scuola primaria “Telesio”

fausta-ivaldi-con-la-responsabile-del-telesio-topputi-e-le-maestreE’ partita con gran successo la prima edizione “Incontro con l’Autore”, svoltasi presso la scuola primaria “Telesio”, promosso dalla dirigente  scolastica, Marisa Maisano, per stimolare negli alunni la conoscenza di mondi culturali differenti e variegati. Ospite di questa importante manifestazione, avente la finalità di stimolare l’amore per la lettura e di aprire dibattiti e confronti, la scrittrice Fausta Ivaldi, autrice del successo editoriale “Una vita esagerata”, edito da “Città del Sole”. Un’opera autobiografica che ripercorre le tappe più significative di questa “donna eccezionale”, classe 1939, di origini piemontesi e dalla tempra coriacea che, dopo aver trascorso trent’anni in Africa e in America Latina come volontaria internazionale a fianco dei poveri, dieci anni fa scelse di trasferirsi a  Reggio Calabria, affascinata dagli insegnamenti di don Italo Calabrò, per continuare il suo impegno  nel sociale. Lo scorso 17 ottobre è stata insignita della cittadinanza onoraria per il continuo servizio che ha reso e rende tutt’oggi  ai più bisognosi della comunità reggina.

Ad accoglierla la refausta-ivaldi-scrittiricesponsabile del plesso, Rina Topputi, insieme alla maestra Fortunella Tramontana e al resto del corpo docente. Per quasi due ore nell’androne della scuola la scrittrice, con il suo entusiasmo, e la sua grande professionalità ha saputo calamitare l’attenzione degli alunni delle classi terze, quarte e quinte, regalando emozioni attraverso i racconti della sua Africa, con i suoi  animali, i suoi  fiori  e soprattutto  parlando della sua “mission” di vita che consiste nel trasmettere l’amore universale, donandosi agli altri. Fausta, esempio vivente di altruismo incondizionato, ha inizialmente coinvolto i bambini con la lettura di una favola africana, e ha proseguito rispondendo alle loro interviste. “La sorpresa di questo incontro -ha commentato la scrittrice- è stata tanta e bella, avevo accettato pensando che avrei dovuto parlare ad una classe invece mi sono ritrovata di fronte una marea di alunni che grazie alla guida delle  loro docenti hanno preparato il tutto con meticolosità;  non avrei mai avrei immaginato un’accoglienza calorosa, ringrazio gli alunni e le maestre per gli abbracci ricevuti e per avermi fatta sentire parte del loro mondo”. Per suggellare l’evento i ragazzi delle classi quinte le hanno donato un mazzo di fiori, a nome di tutto l’Istituto “Telesio”, e una pergamena realizzata da loro con soprainciso: “Leggere apre il cuore, la mente, riempie il lettore, anche piccino di emozioni”.

Angelina Stillisano