Reggio Calabria, Dattola: “le periferie reggine sono abbandonate”

palazzo san giorgio“Siamo alle solite. Dopo tanti proclami ed annunci di valorizzazione e sviluppo da parte del sindaco Falcomatà, le periferie reggine continuano a restare terra di nessuno.  Parliamo di interi comprensori trascurati dall’amministrazione comunale, per non dire del tutto abbandonati, sebbene le vane promesse annunciate in campagna elettorale”, afferma in una nota il consigliere comunale di Forza Italia, Luigi Dattola. “Solo per citarne alcuni: Mosorrofa, Petto Gallico, Villa San Giuseppe, Arghillà, Diminniti, Santa Venere, Aretina, Croce Valanidi, Rosario Valanidi, Bocale II, Pellaro, Macellari, Ravagnese, purtroppo però l’elenco è molto più lungo. Idem per la sfilza di disservizi che caratterizzano queste zone – continua Dattola. Spaziamo dalla mancanza di acqua e di segnaletica stradale, alla manutenzione stradale ed impianti di depurazione inesistenti, al decoro urbano e verde pubblico non classificabili, alla mancanza di strisce pedonali davanti le scuole, alle discariche a cielo aperto con sacchetti di rifiuti giacenti da tempo sul ciglio delle strade, e così via. Insomma una bella fotografia di città incivilizzata altro che processo metropolitano visto che ancora le periferie restano quartieri dormitori staccati dal centro urbano”. “Noi, sin dall’insediamento in Comune, abbiamo portato avanti battaglie ed azioni per sostenere e promuovere il rilancio delle periferie, da sempre considerate strategiche per il necessario sviluppo della città dei bronzi contro l’incuranza dell’attuale giunta”, conclude il consigliere comunale Luigi Dattola.