Reggio Calabria: controlli ad Archi, Ciccarello e in centro città [VIDEO]

immagineL’ormai collaudato dispositivo di controllo straordinario del territorio, previsto dal Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, in ottemperanza a quanto stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, prosegue con rinnovato vigore nei quartieri di Archi e Ciccarello, nonché nella zona centro.

Nei giorni scorsi, i controlli della Polizia di Stato hanno visto l’impiego, senza soluzione di continuità, di numerosi Agenti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e di diversi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno, supportati dagli uomini del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica per le attività di video-ripresa di tutte le operazioni di controllo alle persone, nonché alla circolazione stradale. Passati al setaccio i popolosi quartieri di Ciccarello ed Archi, in particolare l’area nelle vicinanze dell’ex-sede dell’Università Mediterranea attualmente adibita a centro di prima accoglienza e soccorso dei migranti sbarcati presso il porto reggino, nonché le arterie e le principali piazze del centro cittadino, in particolare piazza Garibaldi, piazza S. Agostino ed il lungomare Italo Falcomatà.

Questo il consuntivo dell’attività operativa svolta. Sono stati sottoposti a controllo 352 persone, di cui 15 con precedenti di polizia, nonchè 214 veicoli. Sono stati effettuati 39 posti di controllo e, grazie al dispositivo “Mercurio”, sono state controllate elettronicamente 515 targhe di veicoli in transito. Nei diversi contesti operativi, sono state elevate 9 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada ed è stata effettuata 1 perquisizione personale.

Il dispositivo di sicurezza, dispiegato dal Questore della Provincia di Reggio Calabria Raffaele Grassi, proseguirà anche nei prossimi giorni nei quartieri a più alta densità criminale.