Reggio Calabria: arrestati due fratelli per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente [DETTAGLI]

carabinieri-3Giorno 21 ottobre 2016, i Carabinieri della Stazione Reggio Calabria-Rione Modena traevano in arresto C. M. di anni 37, da Reggio Calabria ed il fratello convivente C. A. di anni 38, da Reggio Calabria, già noto alle FF.OO., ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso.
Prevenuti, termine di un’accurata perquisizione domiciliare, venivano trovati in possesso di:

  • gr. 50 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”;
  • n. 2 bilancini elettronici di precisione,

il tutto posto sotto sequestro.
Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

21 ottobre 2016, i Carabinieri della Stazione di Gioia Tauro (RC), individuavano e traevano in arresto Bevilacqua Tommaso, di anni 33 del da Gioia Tauro (RC), già noto alle FF.OO., colpito dall’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi – Ufficio Esecuzioni Penali, per l’espiazione del provvedimento di determinazione delle pene concorrenti. L’arrestato dovrà scontare la pena di anni 6 di reclusione per i reati di violazione di sigilli e furto aggravato, commessi in Palmi (RC) nell’anno 2005. Il prevenuto, al termine degli adempimenti di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Palmi (RC), come disposto dall’Autorità Giudiziaria mandante.