Reggio Calabria: alternanza scuola-lavoro per l’Indirizzo Sportivo del Liceo Volta

altrenanza-scuola-lavoro-1Anche per l’ indirizzo sportivo del Liceo Volta è iniziato il percorso di alternanza scuola-lavoro: sabato 22 ottobre scorso, presso il Circolo Velico Reggio, i ventinove alunni della Classe III A, assieme al tutor didattico, il Prof. Francesco Palamara, docente di Diritto ed Economia dello Sport, hanno mosso primi passi in quello che, certamente, sarà un iter formativo intenso, proficuo, e efficace, cioè l’organizzazione e la gestione di un evento sportivo, nella fattispecie la 32° Edizione Mediterranean Cup. Grazie ad una convenzione che, da anni, consente al Liceo Volta e al Circolo Velico Reggio di cooperare al fine di promuovere il turismo sportivo attraverso la pratica degli sport del mare quali mezzi che valorizzino le preziose risorse naturali dello Stretto, gli studenti avranno modo di esercitare la propria capacità di comunicazione in lingua straniera, affrontare problematiche reali, sperimentare le proprie capacità informatiche, scientifiche e tecnico-sportive, vivere i cambiamenti di tipo organizzativo-gestionale che interessano il mondo imprenditoriale, in particolare quello sportivo. La legge n.107 del luglio 2015 prevede percorsi di alternanza scuola-lavoro nei licei a partire dal terzo anno che devono coprire duecento ore nel secondo biennio e nel quinto anno anche in periodi di sospensione dell’attività didattica e permettono di realizzare esperienze volte alla completa formazione culturale ed educativa dello studente. Il rapporto con l’attività professionale favorisce un atteggiamento critico di fronte ai contenuti di studio delle discipline connesse al tipo di attività svolte; l’attività in altro setting arricchisce il lavoro quotidiano svolto in classe, in quanto i ragazzi trasferiscono la loro esperienza scolastica nel luogo di lavoro, ma nello stesso tempo riportano l’esperienza lavorativa in classe. Naturalmente l’alternanza costituisce una forma di orientamento universitario o diretta al mondo del lavoro. Lo stage formativo presso il Circolo Velico RC consente ai ragazzi di affrontare le problematiche di settore da protagonisti, coinvolgendoli direttamente nella gestione delle varie fasi della giornata, dalla organizzazione delle regate, alla pianificazione del soggiorno dei partecipanti, dalla gestione diretta dell’evento sportivo sino ai momenti di accoglienza e convivialità. La vela non è solo un’attività sportiva che consente di sviluppare manualità e di fare un buon esercizio fisico, ma è anche un mezzo efficace e coinvolgente per stimolare i ragazzi all’approfondimento di alcune discipline come biologia, ecologia, meteorologia e avvicinarli all’idea di turismo responsabile ed ecosostenibile , quest’ultimo non a caso, proprio in questi giorni entrato nelle priorità dell’Agenda digitale. L’osservazione del lavoro e delle attività di una associazione sportiva, delle regole e condotte da rispettare quali socializzazione, cooperazione, senso di responsabilità e appartenenza, leadership, sviluppo dell’autonomia e dell’indipendenza concorreranno a costruire quelle competenze chiave di cittadinanza cui mira l’intero sistema di istruzione. Già lo scorso aprile la sinergia tra Federazione Italiana Vela VI Zona, il Circolo Velico Reggio e il Liceo Volta ha permesso la realizzazione di una affascinante “Regata dello Stretto” in occasione di un convegno residenziale che ha ospitato le delegazioni di dieci Licei ad Indirizzo Sportivo in Rete Nazionale le quali, grazie alla lungimiranza rispettivamente del Presidente della FIV XI Zona Fabio Colella, del Presidente del Circolo Velico Reggio Carlo Colella e del Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico “Alessandro Volta” Angela Maria Palazzolo, hanno potuto ammirare l’assoluta bellezza del nostro mare e delle nostre coste; adesso saranno gli studenti che, grazie a questa rete territoriale, avranno l’opportunità di conoscere direttamente il ruolo sociale, imprenditoriale e manageriale dello sport.