Reggio Calabria, accordo Palazzo San Giorgio-Leonia: le dichiarazioni di Castorina e Mileto

leonia“La sottoscrizione da parte del Sindaco Falcomatà, alla presenza del Prefetto Michele Di Bari, dell’accordo di conciliazione per il ritiro del pignoramento notificato dall’ex società partecipata Leonia al Comune di Reggio Calabria, rappresenta l’impegno e la volontà dell’Amministrazione Comunale di individuare una soluzione immediata per evitare che i dipendenti comunali possano continuare a subire ulteriori sofferenze e disagi per il mancato accredito dello stipendio relativo al mese di settembre”. Lo dichiarano il Presidente della Commissione Bilancio del Comune di Reggio Calabria, Nino Mileto e il Capo Gruppo del Pd in consiglio Comunale, Antonino Castorina.Questo accordo, fortemente voluto dall’Assessore alla Finanze, Armando Neri - dichiarano i Consiglieri Mileto e Castorina – da la possibilità al Comune di predisporre gli atti e le necessarie procedure amministrative per giungere in tempi brevi al pagamento delle spettanze per i dipendenti”. “Abbiamo la consapevolezza – aggiungono – che il ritardo accumulato nella corresponsione dello stipendio ha causato notevoli disagi e difficoltà soprattutto a quei dipendenti monoreddito, ma è stato il pignoramento notificato da Leonia al Comune a impedire agli uffici comunali di poter predisporre, entro i tempi canonici, le necessarie operazione e procedure per effettuare l’accreditamento”. “Anche se le finanze del Comune non sono molto floride, l’Amministrazione Comunale è riuscita, tranne un leggero ritardo fatto registrare qualche mese addietro, a rispettare e garantire con puntualità il pagamento degli emolumenti ai suoi dipendenti cui va tutta la nostra comprensione e solidarietà e a cui riconosciamo la professionalità e l’impegno giornaliero nel rendere efficiente e funzionale la complessa macchina burocratica”. “Se la città è riuscita a raggiungere alcuni importanti risultati e obiettivi, nonostante le difficoltà finanziarie del Comune, questo lo dobbiamo anche al lavoro attento e scrupoloso portato avanti da tutti i dipendenti con i quali avvertiamo l’esigenza di dialogare costantemente.” “L’auspicio dell’Amministrazione Comunale – concludono – è quello di poter corrispondere gli stipendi ai dipendenti con puntualità per evitare che possano subire ulteriori disagi rispetto a quelli determinati da una crisi economica dalle dimensioni planetarie”.