Referendum: Mancini lancia “Liberisi” in Calabria, fronte ampio liberali e moderati

referendum“Vorrei invitare i 68 mila elettori che negli ultimi anni mi hanno gratificato della loro preferenza, scrivendo il mio cognome sotto il simbolo prima del Pdl e poi di Forza Italia, a sostenere le ragioni del SI in vista del referendum del prossimo 4 dicembre”. Lo dice Giacomo Mancini, già deputato socialista, vicino alle posizioni di Denis Verdini, nel corso di un incontro con sindaci, amministratori locali, attivisti che si è svolto al Museo del presente di Rende. “Mi auguro che la scelta di votare SI la facciano anche tutti coloro che hanno creduto nello spirito innovatore introdotto da quel movimento. Del resto i principi ispiratori della riforma costituzionale proposta da Matto Renzi e dal duo governo sono in molte parti coincidenti con quelli contenuti nel programma del Pdl delle ultime elezioni politiche -ha aggiunto Mancini-. A sostegno delle ragioni del SI ci sono, quindi, tutte le condizioni per creare un fronte ampio che comprenda tutti quei riformisti, liberali e moderati che vogliono edificare un Paese più moderno, più efficiente e più giusto”. Nel corso dell’iniziativa Mancini ha annunciato l’avvio della costituzione di diversi comitati ‘LiberiSi’ che condividono l’appello lanciato da Marcello Pera e da Giuliano Urbani di cui lo stesso Mancini è tra i sottoscrittori. I comuni dove sono state già avviate le formalità per la costituzione dei comitati per il SI sono: Cosenza, Rende, Castrovillari, Rossano, Corigliano, Acri, Carolei, Santo Stefano di Rogliano, Castrolibero, Scalea, Montalto, Paola, Grisolia, Belvedere, San Lucido, Fuscaldo, Longobardi, Amantea, Cleto, Rogliano, Belsito, Pedivigliano, Marzi, Colosimi, Cerisano, Mendicino, San Sosti, Aprigliano, Terranova da Sibari, Spezzano della Sila, Pedace, Vaccarizzo Albanese, Bianchi, Scigliano, Lago, Lattarico, Cariati, Grimaldi, Marano Principato, San Cosmo Albanese, Cerzeto, Cerchiara di Calabria, Torano, Morano.