Questionario di cattivo gusto nelle scuole in Gran Bretagna: “siete italiani, napoletani o siciliani”. Il Foreign Office britannico si scusa con l’Italia

scuola_elementareIl Foreign Office britannico si scusa con l’Italia per il questonario nelle scuole in cui si chiede ai connazionali se siano italiani, napoletani o siciliani. A quanto apprende l’Adnkronos, il ministero degli Esteri ha preannunciato una risposta alla nota verbale di protesta dell’ambasciata italiana a Londra, “deplorando l’accaduto” ed assicurando “un intervento perché vengano subito rimosse queste categorizzazioni non giustificate e non giustificabili”. Il Foreign Office ha tra l’altro fatto sapere che “verificherà per quale motivo, in pochi e isolati distretti scolastici, siano state introdotte queste categorizzazioni, che peraltro non avevano alcuna volontà discriminatoria, ma semplicemente miravano all’accertamento di qualche ulteriore difficoltà linguistica per i bambini da inserire nel sistema scolastico inglese e gallese”.