Proclamata l’aggiudicazione provvisoria per lo studio di fattibilità del nuovo ospedale di Cosenza

La Commissione giudicatrice ha proclamato l’aggiudicazione provvisoria del servizio di redazione dello studio di fattibilità per il nuovo ospedale di Cosenza. La Commissione, che si è riunita oggi, in seduta pubblica, nella sede della Cittadella regionale, è stata presieduta – informa un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta – dal dirigente generale del Dipartimento infrastruttre, lavori pubblici e mobilità, Domenico Pallaria, e composta dai dirigenti generali del Dipartimento tutela della salute, Riccardo Fatarella, della Stazione Unica Appaltante regionale, Mario Donato.

ospedale intervento“L’attuale situazione di criticità dell’ospedale Annunziata – ha dichiarato il presidente Oliverio -, fronteggiata oggi in emergenza dall’Azienda ospedaliera di Cosenza, potrà essere definitivamente risolta solo attraverso la realizzazione di una nuova, razionale ed efficiente struttura ospedaliera. Lo stabile principale dell’attuale ospedale – ha sottolineato Oliverio -  ha un impianto risalente, addirittura, agli anni ’30, carente di spazi adeguati e di idonei collegamenti verticali ed orizzontali; ma tutti gli altri plessi, seppur di realizzazione più recente ed oggetto di continui interventi di ristrutturazione, non consentono di soddisfare gli attuali requisiti richiesti alle strutture sanitarie, in termini di adeguatezza delle prestazioni funzionali, strutturali ed impiantistiche. Dopo tanti anni di mere previsioni sui percorsi da intraprendere, oggi la Regione Calabria dà una prima dimostrazione di concretezza. L’acquisizione dello studio di fattibilità del nuovo ospedale – ha infine rimarcato il presidente della Regione – consentirà di avviare un’attenta e ponderata riflessione sulle alternative possibili, localizzative, architettoniche e funzionali, che solo allora saranno supportate da dati tecnici ed economici, in grado di orientare le decisioni verso quella che avrà espresso il miglior rapporto costi-benefici, nei limiti delle risorse disponibili”. Nell’ambito dell’ampia e qualificata rosa dei concorrenti che hanno presentato offerta, è stata selezionata, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, quella proposta dal “Raggruppamento Temporaneo di Imprese” costituito da: STEAM S.r.l. (Capogruppo/Mandataria) – PINEARQ S.l.p. – Ingegnere Domenico Amendola studio professionale – Geologo Carlo Lappano. Il responsabile del procedimento, dirigente del settore regionale opere pubbliche a titolarità regionale ed edilizia sanitaria,  Pasquale Gidaro, informa che verranno immediatamente avviate le verifiche propedeutiche all’approvazione dell’aggiudicazione definitiva e quelle relative alla successiva sottoscrizione del contratto.