Otto produzioni tra grandi classici, commedie musicali e cabaret: a S. Teresa di Riva la stagione 2016/2017 di “Passione TeatroOn”

sikilia-1Si riaccende la passione per il teatro nella riviera jonica messinese. Dal 22 ottobre si alzerà il sipario sulla seconda stagione di “Passione TeatroOn”, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Sikilia - Teatro, Musica, Danza. Gli otto titoli, uno al mese fino a maggio prossimo, saranno ospitati al Teatro Val d’Agrò di S. Teresa di Riva. Ogni spettacolo andrà in scena di sabato con replica pomeridiana il giorno dopo. “È una gioia per la nostra associazione – sottolinea la direttrice artistica, Cettina Sciacca – lavorare in questo piccolo gioiello ed è un onore per me dirigerlo. Sperando di non deludere le tantissime attestazioni di stima che ci sono giunte dal pubblico e dagli operatori del settore che hanno già frequentato il teatro lo scorso anno. Il nuovo cartellone è pensato per tutti. Con spettacoli tra loro molto diversi e compagnie di grandissimo talento. Non mancheranno i fuoriprogramma – conclude Cettina Sciacca – per arricchire e rendere indimenticabile questa nuova stagione”. Si comincerà (22 e 23 ottobre) con l’adattamento in siciliano di“Filumena Marturano”, classico intramontabile di Eduardo De Filippo. In scena Maria Saccà nel ruolo della protagonista, uno dei più vivi ed intensi personaggi femminili della drammaturgia italiana, e Pietro Barbaro, nei panni di Domenico Soriano, l’uomo di cui Filumena è pazzamente innamorata. Un altro grande capolavoro del teatro italiano, il “Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello, sarà proposto il 26 e 27 novembre.

Salvo Saitta sarà uno straogatto-blu-webrdinario Ciampa: consapevole ma guardingo, pronto a sfuggire dalla convenzione della recitazione verso la metafora e la considerazione psicologica. Una vera controfigura di Pirandello. L’omaggio del talentuoso Marco Cavallaro alle opere di Garinei e Giovannini porterà al Teatro Val d’Agrò la freschezza della commedia leggera musicale italiana. “That’s Amore”, in programma il 10 e l’11 dicembre, è uno spettacolo divertente ma pieno di contenuti. Una favola moderna sul precariato, sulle nuove tecnologie e sul bisogno d’amarsi per affrontare la vita. Ancora risate e spensieratezza con “Allegro Allegro” di Antonello Costa, showman tra i più originali del panorama nazionale. Un comico di classe, una soubrette e due ballerine sono gli ingredienti del suo nuovo spettacolo, che sarà messo in scena nell’accogliente cornice santateresina il 21 e 22 gennaio. A febbraio (25 e 26) si cambia genere con la riduzione e l’adattamento per pupi catanesi della “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni. La storica compagnia dei Fratelli Napoli farà rivivere, attraverso l’arte dell’Opera dei Pupi, una fosca vicenda d’amore e tradimento, vendetta e sangue. Nasce da un romanzo di Filippo Fratantoni lo spettacolo della Compagnia Sikilia, “La corona di rose”, che andrà in scena al Teatro Val d’Agrò il 25 e 26 marzo. Il testo, riadattato da Cettina Sciacca, che ne firma anche la regia, racconta dell’amore sfortunato tra due giovani durante il periodo storico della cacciata dei Borboni e lo sbarco dei garibaldini in Sicilia. Un uomo, una donna, il mare e la lingua siciliana: “Mari” di Tino Caspanello, in scena assieme a Cinzia Muscolino, è un piccolo gioiello del teatro contemporaneo. Lo spettacolo è in programma il 29 e 30 aprile. Il sipario su “Passione TeatroOn”, rassegna patrocinata dal Comune di S. Teresa di Riva, calerà il 20 e 21 maggio. E sarà una vera e propria festa di ‘fine stagione’ con la compagnia “Il Gatto Blu” di Gino Astorina. In “Soggetti smarriti” lo storico gruppo comico catanese darà vita ad una serie di personaggi così veri da sembrare finti. Tutti gli spettacoli sono già in prevendita, anche in abbonamento. Per info e biglietti, 339.2727905 oppure cettinasciacca@alice.it.