Nicolò: “l’A3 Salerno-Reggio Calabria rimane un’autostrada incompiuta”

Alessandro-nicolò“Dopo anni e anni di cantieri, e interruzioni, deviazioni code infinite, disagi e purtroppo anche tanti gravissimi incidenti, l’A3 Salerno-Reggio Calabria rimane un’autostrada incompiuta. Ed è una colossale opera incompiuta che, secondo gli annunci, sarà inaugurata dallo stesso Presidente del Consiglio il prossimo 22 dicembre. Ora pure Carlo Guccione, autorevole esponente del Pd, consigliere ed anche Assessore regionale all’inizio di questa legislatura, svela il bluff e conferma con onestà questo quadro disperante, ovvero convalida esattamente quello che stiamo denunciando da tempo”. Lo ha dichiarato il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Alessandro Nicolò, che, intervenendo sulla vicenda, aggiunge: ”oltre 56 chilometri della ‘nuova autostrada’ rimarranno com’erano, cioè senza corsia d’emergenza. Di questi, più di 41 chilometri ricadono nella sola provincia di Cosenza. E c’è da dire che i tratti che non saranno ammodernati e neppure adeguati coincidono con le aree più critiche e a rischio dell’intera arteria”. Nicolò ricorda che “i calabresi e tutti coloro che percorrono l’A3 hanno affrontato da tempo ed affrontano, i gravissimi disagi dovuti ai cantieri, alle interruzioni ed alle deviazioni di tragitto, sperando che alla fine avremmo avuto davvero una nuova, vera autostrada come quelle di altre regioni d’Italia e d’Europa. Invece si deve constatare, come ammette anche Carlo Guccione, che per lunghi tratti la Salerno-Reggio Calabria rimarrà, come si dice, ‘sgarrupata’, tutt’al più imbellettata con qualche trucco che con linguaggio renziano chiamano ‘restyling’, ma in sostanza tale e quale com’era nel 1972 quando venne realizzata”. “Come tutti sanno – aggiunge, infine, l’esponente politico – il collega Guccione riconosce con franchezza che sono venuti a mancare tre miliardi di euro. E’ certo importante che anche lui smentisca il governo Renzi e il suo trionfalismo.  D’altra parte da tempo l’Associazione nazionale costruttori Calabria lamenta senza alcuna smentita che, scippo dopo scippo, il governo ha tagliato sei miliardi di euro già stanziati per il completamento della Salerno-Reggio e della statale 106 Jonica”.