‘Ndrangheta, Santelli: “no all’antimafia parolaia ma serve linearità nella vita”

jole santelliCi sono due modi per esprimere solidarieta’ alla dottoressa Manzini: quello di chiedere subito al ministro Alfano un rafforzamento delle misure di protezione e quello, che riguarda in primis i parlamentari, di essere di esempio, di non avere mai alcun contatto con la criminalita’ in ogni sua forma e di essere schierati nettamente e senza ma dalla parte di chi e’ impegnato quotidianamente a sradicarla“. Lo afferma Jole Santelli, coordinatore regionale di Forza Italia Calabria. “Personalmente – prosegue – ritengo, cosi’ come i parlamentari calabresi del mio partito, di avere le carte in regola per entrambe le cose. Pur essendo all’opposizione riconosco al ministro Alfano sensibilita’ sul tema e sono certa che agira’ subito. Per il resto come dice giustamente il procuratore Gratteri le parole di circostanza servono a poco: l’antimafia parolaia non serve a niente ma servono comportamenti lineari nella vita e nel mandato elettorale“.