‘Ndrangheta, imprenditore denunciò infiltrazioni mafiose non pagherà le tasse [NOME e DETTAGLI]

‘Ndrangheta, Esposito: “lo Stato, nelle figure dell’Agenzia delle entrate e di Inarcassa, non tutela il cittadino che denunciano la ‘ndrangheta ma lo sodomizzano. La procura, con un atto coraggioso, per la prima volta sospende questa estorsione dello Stato, proprio perché io sono stato vittima della ndrangheta”

'ndranghetaLa Procura della Repubblica di Torino ha accolto l’istanza di Mauro Esposito, l’imprenditore che ha denunciato le infiltrazioni della ‘Ndrangheta in Piemonte, e ha sospeso per tre anni il pagamento delle tasse. Esposito è un imprenditore torinese, titolare della Me Studio Srl: “lo Stato, nelle figure dell’Agenzia delle entrate e di Inarcassa, non tutela il cittadino che denunciano la ‘ndrangheta – denuncia - ma lo sodomizzano. La procura, con un atto coraggioso, per la prima volta sospende questa estorsione dello Stato, proprio perché io sono stato vittima della ndrangheta”.