‘Ndrangheta, Bisi: “non daremo i nominativi all’antimafia, pubblicarli? Perchè il PD lo fa?”

LaPresse/Adriana Sapone

LaPresse/Adriana Sapone

Nonostante le ripetute richieste della Commissione Parlamentare Antimafia affinché il Grande Oriente d’Italia, l’obbedienza storica massonica più numerosa d’Italia, consegni e renda pubbliche le liste degli iscritti alle logge che la compongono, Stefano Bisi, massima carica del GOI,  ha dichiarato nel corso della trasmissione Gli Intoccabili di Klaus Davi su LaC (canale 19 del digitale terrestre del territorio calabrese e su www.lactv.it), che i nominativi non verranno consegnati.

“Noi siamo trasparenti, collaboriamo con tutte le istituzioni dello Stato. Ma chi sono i collusi del Grande Oriente d’Italia con la ‘ndrangheta? Noi rispettiamo il diritto alla riservatezza che qualsiasi cittadino ha, a qualsiasi associazione appartenga. Un’associazione qualsiasi, un partito, un sindacato consegnano gli elenchi al mondo? Le associazioni, i partiti, i sindacati hanno gravi difficoltà a consegnarli, ma è anche giusto che non li consegnino. Ma perché il Partito Democratico, Forza Italia o la CIGL dovrebbero consegnarli? – ha dichiarato il Gran Maestro aggiungendo – Il segretario del Partito Democratico può garantire per ciascuno dei propri iscritti?”. L’estratto integrale del dibattito è disponibile al link: