Montalbano Elicona (Me): approvato il progetto di ristrutturazione della scuola materna

I cittadini di Montalbano Elicona (Me) approvano il progetto di ristrutturazione dei locali della scuola materna

 asilo nidoLo scorso 29 settembre, il sindaco Filippo Taranto, l’assessore Cettina Lenzo, il dirigente UTC ing Massimiliano Mobilia, la preside Clotilde Graziano, la responsabile di plesso Ida Gurgone, i genitori e le insegnanti Maria Nasisi e Francesca Camuti, hanno discusso su come fronte alle esigenze della scuola primaria del centro cittadino. La collaborazione con l’istutuito, avviata mesi fa quando il sindaco Taranto e l’assessore Lenzo promuovevano incontri formativi tra i bambini per educarli alla raccolta differenziata spinta, chiama in causa i beneficiari dei servizi al fine di ottimizzare gli investimenti nel settore pubblico. Dopo l’ammissione al finanziamento relativo alla “ristrutturazione e manutenzione straordinaria della scuola materna del centro urbano”, si pensa di ripartire dal basso. Nel corso della riunione tenutasi presso la scuola materna, i presenti hanno condiviso il progetto elaborato dagli uffici comunali competenti. I 445.000 euro finanziati, sono destinati a interventi di riqualificazione energetica dell’edificio con isolamento termico di pareti, copertura e sostituzione degli infissi; restyling degli interni; ristrutturazione degli impianti; revisione del sistema di riscaldamento e ripristino delle aree esterne con parco giochi per bambini. Dal palazzo comunale si rende noto che sono in corso le procedure di affidamento della progettazione esecutiva, cui seguirà la gara d’appalto per l’affdamento dei lavori da completare entro il 2017. L’idea di dialogare con la scuola, nasce invece dall’esigenza di sviluppare un senso di cittadinanza più ricco. Esprimere la volontà dei genitori e degli insegnati sulle scelte dell’amministrazione locale, come sottolineato dal sindaco Taranto, non è solo un modo per prendere coscienza della realtà del territorio, ma anche una possibilità concreta di migliorare il percorso formativo dei ragazzi, offrendo loro i servizi di cui effettivamente hanno bisogno.