Messina, morì schiacciato da un muro: due assolti in appello

Un uomo morì schiacciato da un muro. Al processo sono stati assolte due persone

processoprocessLa Corte di Appello di Messina nel processo per la morte di Filippo Barbagallo ha assolto Carmelo Lombardo, titolare dell’impresa costruttrice Lcs e Antonino Sterrantino. Confermata invece la condanna per il direttore dei lavori Giovanni Camillen, ridotta comunque a 2 anni e sei mesi. Erano tutti accusati di omicidio colposo. Barbagallo, aveva 26 anni e mori’ schiacciato dal crollo di un muro di un fabbricato dove la ditta stava eseguendo alcuni lavori di sbancamento.