Messina: illustrata a Palazzo Zanca la quinta edizione “FAIMarathon”

E’ stata illustrata a Palazzo Zanca a Messina la quinta edizione del “Faimarathon” in programma domenica 16 ottobre

fai-marathonLa quinta edizione di “FAImarathon – Partecipa alla Giornata FAI d’autunno e scopri centinaia di luoghi in tutta Italia con visite a tema” è stata presentata stamani ai giornalisti, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Zanca, dall’assessore  alla Cultura e alle Politiche Scolastiche, Daniela Ursino, e dalla presidente regionale del FAI, Giulia Miloro. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, il presidente della IV circoscrizione, Francesco Palano Quero, con una delegazione di consiglieri del quartiere; il liquidatore di Messinambiente, Giovanni Calabrò, con Cesare Corrieri e Marina Farinelli; il consigliere comunale, Daniele Zuccarello; l’arch. Carmelo Celona, responsabile della valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del comune di Messina; la dirigente Cultura della Città Metropolitana, Annamaria Tripodo; i docenti, Giuliana Giuffrida, Alessandra Turiano e Giuliana Macrì, dell’Istituto Quasimodo, Cristina Gordone, dell’istituto Boer-Verona Trento, Fabio Sciva, dell’istituto d’istruzione superiore Verona Trento; e l’arch. Sergio Bertolami. L’evento, a carattere nazionale, in programma domenica 16, dalle ore 9 alle 13, è patrocinato nell’edizione di quest’anno. L’iniziativa è stata ideata cinque anni fa dai gruppi FAI giovani, in collaborazione con il Gioco del Lotto a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, attiva quest’anno sino al 31 ottobre. A tal fine il programma della manifestazione prevede una passeggiata culturale nell’Italia più bella attraverso 150 itinerari tematici proposti dai giovani del FAI, da percorrere  in libertà, senza punti di partenza o arrivo, da soli o in compagnia, e visite a contributo libero, a cura dei volontari della Fondazione. Partecipare alla Giornata FAI d’Autunno consentirà agli italiani di riappropriarsi del loro patrimonio culturale attraverso itinerari da “turisti a casa nostra”, alla scoperta di più di 600 luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni delle città italiane. Apriranno le loro porte palazzi, chiese, castelli, teatri, parchi, cortili, quartieri e borghi, luoghi sportivi e industriali, che spesso sono inaccessibili o poco conosciuti al pubblico. “Per quanto riguarda Messina – ha evidenziato l’assessore Ursino – la cittadinanza avrà la possibilità di approfondire la conoscenza dei palazzi storici post-terremoto del 1908, siti intorno a piazza Antonello, quali il Chiostro della sede dell’Università, palazzo dei Leoni, i portici di palazzo Zanca e la Galleria Vittorio Emanuele. Simili iniziative, che tendono al recupero della memoria storica e di spazi di condivisione, rientrano nell’attenzione dell’Amministrazione comunale al fine di permettere alla città di entrare in contatto e riappropriarsi dei beni che esistono sul territorio”. In particolare, per la giornata Faimarathon, all’interno della Galleria Vittorio Emanuele, dalle 9 alle 13, saranno aperte al pubblico le attività commerciali e verranno esposti i  lavori dell’IIS Verona Trento ed un progetto curato da Messinambiente. Grazie alla collaborazione con “People on the Move”, alle 11, si potrà assistere all’esibizione del “Glorius Vocal Quartet” gruppo vocalist al femminile. Gli studenti degli istituti Quasimodo, coordinati dalle prof.sse Giuliana Giuffrida, Alessandra Turiano e Stefania Macrì, e del superiore Verona Trento, dal prof. Fabio Sciva, saranno gli apprendisti ciceroni. Per ulteriori informazioni sulla Faimarathon e per gli itinerari nelle città coinvolte dall’iniziativa è possibile consultare il sito www.faimarathon.it o telefonare al numero  02-467615366.