Messina, gli “esoscheletri” tornano in scena il 14 ottobre

esostheatre-foto-rocco-luvara-1Alla regia Sasà Neri. Canti e arrangiamenti musicali di Agnese Carrubba. Coreografie di Claudia Bertuccelli. In scena gli “Esoscheletri”, performer che recitano e danzano, cantano e suonano dal vivo. Appuntamento venerdì 14 ottobre alle ore 17 e alle ore 21 al Teatro Annibale Maria di Francia di Messina con “The Line. Le menzogne dei padri”, spettacolo inaugurale de “la Stagione della Luna”, la prima stagione interamente prodotta dall’associazione “La Luna Obliqua”. Molto liberamente ispirato a “Il Drago” di Schwarz, “The line” si sviluppa attorno al tema del potere e del tradimento, tema che sarà al centro anche dell’altro spettacolo di “Esostheatre. Il Teatro degli Esoscheletri”: “Giuda” (in cartellone il 12 maggio 2017). Con testi tratti da canzoni pop, da Shakespeare, dai discorsi degli uomini che hanno fatto la storia, nel bene e nel male, parlando anche lingue “morte”, a sottolineare momenti di particolare suggestione, “The line” racconta come la lotta tra male e bene continui all’infinito, intersecata anche, da “menzogne”.

Gli Esoscheletri di “The line” sono Luciano Accordi, Giulia Alesci, Jeff Anderson, Giuseppe Andò, Claudia Aragona, Giandomenico Arnao, Marina Barbera, Dario Blandina, Alessandra Borgosano, Gabriele Casablanca, Nancy Catalano, Giacomo Cimino, Giuliana Currò, Maria Smeralda De Luca, Alessia Di Fiore, Michele Espro, Margherita Frisone, Giorgio Galipò, Gabriella Giachinta, Alice Ingegneri, Riccardo Ingegneri, Enrica La Rosa, Martina La Rosa, Marea Mammano, Leonardo Mercadante, Gianluca Minissale, Daniele Occhipinti, Roberta Jaguar Raffa, Simone Siclari, Federica Sidoti, Mario Sturniolo, Elisa Vetrano.

Foto Rocco Luvarà