Messina: continua il percorso di valorizzazione del patrimonio storico-cultuale e territoriale al Borgo di Roccavaldina

roccavaldina1Continua il percorso di valorizzazione del patrimonio storico-cultuale e territoriale al Borgo di Roccavaldina che punta adesso a diventare hub turistico e centro di itinerari su tutta la fascia tirrenica messinese. Eccellenti i risultati ottenuti nel mese di settembre ed ottobre con un notevole incremento di turisti. Centinaia di visitatori provenienti da tutta Italia e numerose presenze straniere. Un virtuosismo raggiunto grazie al protocollo d’intesa stipulato a partire dall’11 settembre tra l’Associazione Proposta Turistica 3.0, il comune di Roccavaldina, l’Associazione Proloco Roccavaldina, la Parrocchia di San Nicolò di Bari. Attività ricettive, accoglienza professionale ed una struttura di marketing dedicata non solo alla promozione dell’Antica Farmacia del ’500 meta principale ma rivolta anche a tutto il contorno culturale del Borgo ed oltre. “Per garantire un’offerta turistica adeguata che punti al mercato globale diventa fondamentale ampliare il raggio d’azione e promozione allargando l’itinerario ai luoghi limitrofi altrettanto affascinanti e realizzando quella rete auspicata da diverso tempo: Villafranca Tirrena, Rometta, Venetico, Spadafora da un lato ed i comuni della Valle del Mela (incluso naturalmente Milazzo) dall’altro, sono luoghi straordinari sui quali puntare e dai quali proporre attività orientate al turismo culturale, religioso e relazionale” (dichiarazione del Presidente dell’Associazione Proposta Turistica 3.0, Antonino Sapienza). Nel frattempo anche per questo fine settimana dalle 9,30 alle 13 e dalle 15 alle 18,30 nel Centro Storico di Roccavaldina saranno proposte esclusive visite guidate comprendenti il seguente itinerario : Antica Farmacia, Casa Vermiglia, il Castello, il Duomo, le Chiesa di Santi Cosma e Damiano, La Chiesa di Gesù e Maria, la Chiesa della Catena, veri tesori storici e testimonianze di pregio, uniche nel loro genere.