Messina, all’ospedale Piemonte l’evento #lostiamofacendo: protagoniste le attività promosse dall’Istituto Bonino Pulejo [FOTO]

foto-2Un’occasione speciale per condividere con la comunità messinese i percorsi intrapresi dall’Istituto Bonino Pulejo, centro di eccellenza che in tutti i suoi anni di attività, più di venti ormai, ha sempre puntato sulla qualità e l’innovazione. Si è svolto oggi, nel cortile interno dell’Ospedale Piemonte, l’evento #lostiamofacendo. Un’iniziativa promossa per illustrare non solo le azioni derivanti dal recente accorpamento dello storico presidio ospedaliero di Viale Europa, ma anche per presentare il Caren, l’innovativo sistema di riabilitazione unico in Italia e secondo in Europa, che va ad aggiungersi agli altri innovativi sistemi robotici riabilitativi già in uso presso l’Istituto,  e per fare il punto sulle attività promosse dall’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo e sui prestigiosi risultati ottenuti. Ad aprire l’evento, presentato da Lilly La Fauci, l’emozionante testimonianza offerta da Francesca Vaccara, giovane di Santa Ninfa (Trapani), che ha sottolineato quanto sia importante affrontare un percorso di riabilitazione nella propria terra. A seguire, l’intervento del Direttore Generale dell’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo, il dott. Angelo Aliquò, e la proiezione di un video sull’inizio di questo “nuovo corso” dell’Ospedale Piemonte passato, lo scorso 1° ottobre, secondo quanto previsto dal dal DPRS n. 551/2016 (attuativo della Legge Regionale 24/2015), sotto la gestione dell’Istituto Bonino Pulejo. Obbligo normativo per l’Istituto, a seguito dell’accorpamento, è assicurare presso l’Ospedale Piemonte, l’erogazione dei Lea (Livelli essenziali di assistenza) secondo standard di elevata qualità, sfruttando a tal proposito le proprie competenze e conoscenze e contribuendo così, al rilancio delle attività di cura e ricerca di eccellenza. È intervenuto quindi il Sindaco Renato Accorinti: «L’Ospedale Piemonte, che si appresta a diventare un polo di eccellenza per la riabilitazione, rappresenta un pezzo della nostra storia – ha detto il primo cittadino –. Quando a funzionare è il settore pubblico, la vittoria è doppia. La sanità è un punto cardine che va protetto e da cui parte il cambiamento della società».

La manifestazione è foto-5proseguita con la presentazione, da parte del Direttore Sanitario dell’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo, dott. Bernardo Alagna, del Caren, un sistema innovativo di realtà virtuale immersiva, utilizzato per la riabilitazione neurologica e sportiva e per la diagnosi precoce dei disturbi dell’equilibrio e della postura, soffermandosi inoltre su altri sistemi riabilitativi, tra cui l’esoscheletro indossabile, in uso presso il Centro Neurolesi, Ekso, uno dei pochi in Italia ed unico in Sicilia. Il Caren è stato inaugurato sabato, durante una visita a sorpresa, dal Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sen.  Simona Vicari. Una visita, quella del Sottosegretario, che dimostra la vicinanza anche del Governo nazionale, confermata oggi dallo stesso Ministro della Salute, on. Beatrice Lorenzin, nel videomessaggio proiettato nel corso della manifestazione. Dopo l’intervento del dott. Alagna, ha preso la parola il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, l’on. Giovanni Ardizzone: «Quello di oggi – ha affermato – è un momento di festa e adesso bisogna continuare di questo passo, dando piena attuazione alla legge. Questa soluzione proietta l’Ospedale Piemonte in una visione che non è solo provinciale». A intervenire, è stato quindi l’Assessore regionale per la Salute, l’on. Baldassare Gucciardi: «Abbiamo creduto tutti con forza in questo progetto – ha affermato l’Assessore –. Le istituzioni hanno lavorato sinergicamente per raggiungere questo straordinario risultato». Sulla storica inaugurazione del Piemonte e sulle attività dell’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo, il cui fine viene perseguito attraverso la sinergia tra l’attività di ricerca, l’assistenza sanitaria, l’innovazione tecnologica e l’alta formazione, si è soffermato il Direttore Scientifico dell’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo, prof. Placido Bramanti. A seguire, l’intervento del Presidente della Regione Siciliana, l’on. Rosario Crocetta: «Questa – ha detto il Governatore – è un’operazione verità, perché dimostra che la nostra intenzione è quella di rafforzare la sanità. Quella a favore del Piemonte non è stata un’azione di salvataggio. Rilanciamo una struttura di cui siamo tutti orgogliosi e che rappresenta un punto di vanto della città». A chiudere l’evento, cui hanno preso parte anche l’Assessore regionale dei Beni Culturali, Carlo Vermiglio, l’Assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente, Maurizio Croce, e diversi rappresentanti della deputazione nazionale e regionale della provincia di Messina, il calciatore Marco Storari, testimonial dell’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo, intervenuto con la moglie, Veronica Zimbaro. L’evento #lostiamofacendo rappresenta, per l’Istituto Bonino Pulejo, un punto di partenza. Come hanno infatti sottolineato i vertici dello stesso Istituto, sarà sempre maggiore l’impegno a favore dell’importante progetto avviato.