Messina, Accorinti a Renzi: “impegni per l’Area dello Stretto, il popolo messinese-reggino vuole risorgere” [GALLERY]

Messina, ecco le parole del sindaco di Messina Accorinti al premier Matteo Renzi presso l’ateneo peloritano

LaPresse/Carmelo Imbesi

LaPresse/Carmelo Imbesi

Se mandiamo in cancrena il Sud, perché non riusciamo a dare le infrastrutture, freniamo lo sviluppo di tutto il Paese“. Lo ha detto il sindaco di Messina Renato Accorinti nel suo intervento appassionato all’università della città dello stretto, dove viene firmato il Patto per lo sviluppo. Con la sua classica maglietta con la scritta Free Tibet si e’ rivolto al premier Matteo Renzi, affermando che “il Sud può salvare l’Italia, abbiamo le capacita’ morali per farlo. Datecene l’opportunità. Il popolo dello Stretto vuole sorgere, Messina insieme alla città di Reggio. A Venezia per prendere i battelli i turisti pagano 8 euro, i residenti 3 euro. Qui da noi invece i residenti non hanno alcuna agevolazione per spostarsi tra le due sponde dello Stretto“.