Mafia: cimitero di Cosa nostra trovato grazie ad una fonte confidenziale

carabinieriSarebbe stata una fonte confidenziale a svelare ai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Palermo l’esistenza di un cimitero della mafia nei pressi di Corleone, dove sono stati trovati i resti umani di almeno sei persone, tra cui almeno una donna. Secondo quanto apprende l’Adnkronos, i magistrati avrebbero avuto l’input da una fonte, non un collaboratore di giustizia, che avrebbe parlato dei resti umani nella caverna, molto difficile da raggiungere perché in una zona impervia. Oggi i Ris dei Carabinieri hanno avuto grosse difficoltà a raggiungere la zona indicata dal confidente. Ma al loro arrivo hanno avuto la conferma di quanto detto dalla fonte. L’inchiesta è coordinata dal Procuratore Francesco Lo Voi e dall’aggiunto Leonardo Agueci. (AdnKronos)