La City Rhythm Orchestra sarà ospite del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

locandina-city-rhytm-orchestraAppuntamento domani mercoledì 19 ottobre, alle 18, in Piazza Paolo Orsi, con la grande musica jazz.La City Rhythm Orchestra sarà, infatti, ospite del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria dove  porterà la sperimentazione musicale che l’ha resa celebre prima a Philadelphia, dove si è costituita, e poi in tutti gli Stati Uniti d’America. Diretto da Pete Spina e Nick Vallerio, il gruppo musicale spazia nel vasto repertorio jazzistico internazionale offrendo agli ascoltatori una performance coinvolgente ed entusiasmante. Count Basile e Duke Ellington, Ella Fitzgerald e Frank Sinatra o altre leggende del blues come Ray Charles e artisti rock and roll degli anni ‘60 e ‘70, gli autori preferiti dall’Orchestra statunitense capace coniugare con maestria stile e raffinatezza di suono. In Italia, la City Rhythm si è già esibita nelle città d’arte più famose quali Roma, Firenze, Venezia, ma anche in importanti festival musicali in Umbria e Sicilia. Una formazione di otto musicisti, tra cui i vocalist Steve Ritrovato, Vicki Woodlyn e Bobby Valeno e gli strumentisti Jack Hegyi (basso), Tom DeShullo (percussioni), Bob Gravener (tromba) e già citati Vallerio e Spina rispettivamente al sax alto e sax tenore. Il concerto cade in coincidenza con l’iniziativa #mercoledìalmarrc che prevede la riduzione a 6 euro del biglietto intero e a 4 di quello ridotto. L’apertura del Museo, come di consueto, sarà dalle 9 alle 20.00 con ultimo ingresso alle 19.30. Da domani, inoltre, la possibilità di visitare ogni mercoledì fino a dicembre anche la Necropoli ellenistica nei sotterranei del MArRC e scoperta nel corso dei lavori di costruzione di Palazzo Piacentini negli anni ’30.