Indagine presso il comune di Palizzi (Rc): le precisazioni del sindaco

Palizzi-sup“In relazione all’indagine della Magistratura sulla ragioneria del nostro Comune, per i quali è indagato l’ex vice-sindaco nella qualità di dirigente della ragioneria comunale, è stato avviato, anche, un controllo interno straordinario da parte del revisore dei conti e che è ancora in corso. Ho assunto alcune decisioni, nell’immediatezza, mirate a definire i contorni esatti del caso ed a ripristinare la piena legalità (come quello di chiedere al Prefetto il distacco di un funzionario quale ragioniere). Dalle prime verifiche del Revisore sono emersi evidenti irregolarità, che necessitano di opportuni approfondimenti presso la banca Mps, affidataria della tesoreria comunale, per verificare la coincidenza tra la contabilità comunale e quella bancaria, nonché la coincidenza tra i mandati emessi dalla ragioneria ed i pagamenti effettuati dalla banca. Ad oggi non sono in possesso dell’Amministrazione comunale elementi definitivi, che possono essere comunicati alla cittadinanza”, scrive in una nota il sindaco di Palizzi, Walter Scerbo. “Mi riservo -prosegue- non appena il Revisore dei conti mi fornirà gli atti conclusivi dell’esito dei controlli, di informare i cittadini di Palizzi in sede di Consiglio Comunale, anche rispetto al recupero di tutte le somme illegittimamente erogate, attraverso i conseguenti atti legali, mirati a ridare alla cittadinanza la piena fiducia e la reale conoscenza dei fatti. E’ una fase molto delicata, che ha colpito l’attività di gestione e non politica del Comune, come vuole far credere la minoranza, che invece si è lasciata andare, come è suo costume, ad uno squallido e mistificatorio sciacallaggio, attribuendo al Sindaco anche capi d’accusa esistenti solo nei loro morbosi desideri. E’ doveroso ringraziare i cittadini di Palizzi, che hanno saggiamente mantenuto il cauto e prudente silenzio, consapevoli della delicatezza del momento, che ha investito la persona di Davide Plutino, al contrario del solito gruppetto di soggetti, che ha anticipato sentenze, dato patenti di moralità, indicato vie maestre, “sentendosi come Gesù nel tempio”, conclude il sindaco.

Il rag. Davide Bruno Plutino ha rassegnato le dimissioni irrevocabili da consigliere comunale.