Il progetto Sentieri d’Aspromonte è partito da Roghudi e Santo Stefano in Aspromonte con gli eco-laboratori “Creativamente Parco”

creativamente-parco-9Grande successo per la prima fase del progetto ambientale e culturale “Sentieri d’Aspromonte” ideato dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte” con il contributo dell’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte. Il progetto ha avuto inizio lo scorso 20 settembre presso l’istituto comprensivo “O. Lazzarino” di Santo Stefano in Aspromonte e l’1 ottobre presso piazza Municipio a Roghudi con l’iniziativa ludico-didattica “Creativamente Parco” che ha coinvolto oltre cinquanta bambini del territorio tra i 6 e i 10 anni. Un originale percorso ricreativo per far conoscere ai più giovani le numerose specie faunistiche presenti nei territori del Parco Nazionale dell’Aspromonte attraverso la lettura di fiabe, giochi ed eco-laboratori con l’utilizzo di materiali di riciclo finalizzati allo sviluppo della manualità, della creatività e della fantasia. Così, a partire dal tema “gli animali del bosco” i bambini hanno trasformato carta e cartone riciclati in simpatici scoiattoli e ricci colorati, messi in mostra a conclusione dell’iniziativa. Soddisfatti dell’iniziativa il sindaco del Comune di Santo Stefano in Aspromonte Francesco Malara che ha evidenziato come “tali iniziative s’integrano efficacemente con il percorso intrapreso dall’Ente Parco per la tutela e la valorizzazione delle risorse ambientali e culturali dell’Aspromonte” e il sindaco di Roghudi Pierpaolo Zavettieri ritenendo che: “lo sviluppo culturale e sociale della città metropolitana rappresenta un importante percorso condiviso tra istituzioni e associazioni che deve maturare anche attraverso queste iniziative”. Un pensiero pienamente condiviso dal Presidente Giuseppe Mazzacuva: “il progetto giunto al terzo anno, ha coinvolto ampiamente diversi comuni del Parco attraverso iniziative integrate di tipo ambientale e culturale. In particolare, gli eco-laboratori, anche quest’anno, sono stati molto apprezzati, in quanto strumento d’integrazione sociale, di sensibilizzazione ambientale e promozione delle risorse del territorio. L’iniziativa “Creativamente Parco” costituisce un innovativo metodo didattico per far conoscere ai bambini il complesso ecosistema del parco dell’Aspromonte e delle buone pratiche ecologiche da assumere per la fruizione di questi luoghi, rispettando la natura ed evitando d’inquinare l’ambiente con i rifiuti”. Gli eco-laboratori “Creativamente Parco” sono stati realizzati con il patrocinio dell’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte, del Comune di Santo Stefano in Aspromonte, del comune di Roghudi e la collaborazione dell’associazione L’Elefante e della Pro loco di Roghudi. Il progetto ”Sentieri d’Aspromonte” proseguirà nel mese di novembre con una mostra fotografica sulle singolarità paesaggistiche e antropiche dei centri aspromontani, che verrà allestita nella città di Reggio Calabria.