Il FICO Bike Tour fa tappa a Castrovillari per scoprire il Caciocavallo Silano DOP [FOTO]

caciocavallo silanoE’ arrivato sabato intorno alle ore 12.30 a Castrovillari (CS) presso lo stabilimento Calabrialatte, nato dalla joint venture tra Asso.La.C. (Associazioni Latte Calabresi) e Granarolo, punto di riferimento nel Mezzogiorno per la produzione del Caciocavallo Silano DOP, il ventitreenne Simone Greco agronomo e testimonial di FICO Eataly World – Fabbrica Italiana Contadina, il grande Parco dell’agroalimentare italiano di Bologna.

La tappa del giovane ciclista, che ha percorso già circa 1000 km in bici in tutta Italia, ha l’obiettivo di far scoprire le diverse eccellenze del Made in Italy che saranno presenti nel parco agroalimentare, tra cui alcuni prodotti simbolo di Granarolo, la più grande filiera italiana del latte. Simone Greco è stato accolto da Camillo Nola, Vice Presidente di Granarolo e Presidente di Asso.La.C. che ha guidato il giovane agronomo all’interno dello stabilimento di Castrovillari per consentirgli di scoprire come il latte fresco viene trasformato nel Caciocavallo Silano DOP, che con le sue qualità uniche sta via via conquistando spazi importanti anche in mercati esteri.

Oltre a poter scoprire il processo produttivo, il giovane agronomo ha potuto assaggiare il sapore unico di questo formaggio di cui già Ippocrate raccontava le qualità, e scoprire alcuni aneddoti interessanti sul suo utilizzo, nelle tradizioni popolari di alcuni comuni dell’altopiano della Sila, risalenti ai primi del ‘900:  il caciocavallo veniva sagomato in piccole bambole chiamate “pupe” con diverse forme artistiche per essere parte del corredo di matrimonio, oppure in forme più semplici e povere per far sorridere i lattanti, che leccando e mangiando queste piccole figure di pasta di latte potevano assumere il calcio necessario per sviluppare denti ed ossa.

“Sono orgoglioso che il nostro fiore all’occhiello, il Caciocavallo Silano DOP, sia tra i prodotti simbolo del Made in Italy e trovi uno spazio importante all’interno del progetto Fabbrica Italiana Contadina – sottolinea Camillo Nola, vicepresidente di Granarolo – e che lo stabilimento di Castrovillari sia entrato a far parte di questo tour.

Il Caciocavallo silano DOP è il passaporto nelle mani dei produttori di latte del Mezzogiorno per valicare le frontiere dell’esportazione nel mondo; un formaggio che sta guadagnando nuovi mercati per le sue qualità e per la sua storia, una produzione che consente di valorizzare il latte calabrese e di far emergere tutte le positività che questa filiera ha costruito negli anni in Calabria.”