I sindaci di Siderno e Locri chiedono di essere ricevuti dal ministro Lorenzin

Beatrice_Lorenzin_1Ecco la nota che i Sindaci di Locri e Siderno hanno inviato al Ministro Beatrice Lorenzin per chiedere di essere ricevuti, congiuntamente agli alti Sindaci della Locride,  il prossimo sette novembre nel corso della visita che farà a Reggio per partecipare all’inaugurazione della nuova Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli.

Onorevole Signor Ministro,

nei giorni scorsi si è svolto nella città di Locri il Sanità Day, seconda importante manifestazione, promossa dai Sindaci del territorio, per riaccendere i riflettori sulla grave situazione dell’unico presidio ospedaliero della Locride che sta subendo un costante declino nell’indifferenza delle forze politiche calabresi. A distanza di una settimana trova purtroppo conferma la tesi che nessuno intende preoccuparsi di un popolo offeso, umiliato, mortificato ed inquieto. Oggi apprendiamo che il prossimo sette novembre il Signor Ministro della Salute si recherà a Reggio Calabria per partecipare all’inaugurazione della nuova Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli. In un momento di forte crisi per la sanità calabrese non possiamo non compiacerci ed  essere felici per tale importante risultato. Nello stesso tempo però sentiamo il dovere di notiziarLa che nella Locride, a distanza di cento chilometri da Reggio Calabria, si vive ormai una situazione di “degrado sanitario”, con un vasto territorio isolato e privato di adeguata assistenza a causa di un percorso di ridimensionamento delle strutture sanitarie che ha visto la chiusura dell’Ospedale di Siderno, mai riconvertito in “Casa della Salute” e la riorganizzazione dell’unico presidio ospedaliero, sito in  di Locri, in Ospedale Spoke, ma di fatto in stato di abbandono e trasformato in una sorta di poliambulatorio!!! Da anni portiamo avanti una battaglia democratica per rivendicare un diritto sancito dalla Costituzione, ma subiamo, sfortunatamente, l’indifferenza di tutte le forze istituzionalmente preposte ad affrontare tale assurda e grave situazione. A nome di tutti i Sindaci della Locride rivolgiamo, pertanto, un accorato appello alla Sua sensibilità e Le chiediamo di poterLa incontrare nel corso della Sua visita a Reggio Calabria per informarLa del “dramma sanitario” che si vive nella Locride e chiedere il Suo autorevole intervento per restituire dignità ad un intero popolo che rivendica il diritto ad avere una sanità adeguata sul proprio territorio. Comprendendo quanto sarebbe per Lei disagevole venire a visitare quel che rimane dell’Ospedale di Locri, l’attenderemo davanti alla Prefettura di Reggio Calabria dalle ore 10.00 di lunedì sette novembre. Certi della Sua attenzione e con la speranza che anche Lei non rimanga indifferente alle nostra richiesta e ci consenta di incontrarLa per manifestarLe il disagio di un vasto territorio, l’occasione è gradita per inviare cordiali saluti.

Il sindaco di Siderno

Pietro Fuda

Il sindaco di Locri

Giovanni Calabrese