Grande Punto per lui e 500 per lei: sono queste le due auto più assicurate in Italia nel 2016

tabella-differenze-di-costo-rc-auto-donne-uomini-2016_sostariffe-itAnche nel 2016 la polizza per lassicurazione auto è una delle voci di spesa maggiori che riguardano l’utilizzo dell’autovettura. Ormai è risaputo che su questo costo influiscono alcuni dati, tra cui quelli anagrafici del contraente della polizza, visto che diversa è la quotazione che le compagnie attribuiscono ai vari profili di assicurato. Sapere a quanto può ammontare la polizza Rc Auto e poter confrontare diversi preventivi è utile per valutare la migliore opzione possibile, soprattutto nel caso il proprio profilo anagrafico rappresenti di per sé un elemento che può incidere notevolmente sull’aumento del prezzo della polizza. In questo senso, uno dei principali dati anagrafici che influiscono sul prezzo dell’assicurazione è sicuramente il sesso dell’automobilista e il modello di auto scelto. Quanto può arrivare a  costare i premi per le Rc auto in Italia per le donne e per gli uomini ed esistono differenze di costo in base al sesso dell’assicurato? Quali i modelli di macchina più usati nel nostro Paese?

SosTariffe.it ha cercato di stimarlo analizzando i preventivi pervenuti alla sezione del comparatore per assicurazione auto (http://www.sostariffe.it/assicurazioni/auto) individuando le differenze di costo in base ai principali elementi anagrafici di chi richiede il preventivo auto. Oltre al sesso del richiedente, grazie allo studio sono stati analizzati il modello di auto, l’età e la classe di merito di appartenenza indicati dagli assicurati italiani nel 2016; successivamente è stato calcolato  il costo medio dell’assicurazione in base alle informazioni estrapolate. In questo modo è stato ottenuto una sorta di identikit dell’assicurato italiano tipo. L’auto che gli uomini hanno assicurato di più nel 2016 è la Grande Punto, mentre le signore scelgono più spesso la 500 per gli spostamenti. Per quanto riguarda l’età, come si può vedere dalla tabella, gli uomini e le donne che assicurano la propria auto hanno entrambi un’età media di 45 anni. Gli uomini spendono 820 euro in media per assicurare l’auto, mentre le donne 672 euro. Questo significa che le donne pagherebbero per l’assicurazione auto circa 148 euro all’anno in meno degli uomini. Questa disparità può essere ricondotta al fatto che, sempre secondo lo studio di SosTariffe.it, il numero dei preventivi pervenuti online è nettamente superiore per gli uomini. In tutto il 2016, infatti, circa il 71,7% di tutti i preventivi pervenuti a SosTariffe.it sono stati richiesti da uomini, mentre il restante 28,8% da donne. Dato che gli uomini richiedono più preventivi è logico che allargando le possibilità di preventivazione ci siano maggiori i fattori che incidono sul prezzo. Anche la classe di merito di appartenenza rappresenta un elemento che può influire sul premio dell’assicurazione. A quanto pare, tuttavia, secondo questo aspetto uomini e donne si equivalgono: secondo lo studio di SosTariffe.it, infatti, la classe di merito di appartenenza è in media la 4°. Nello studio è stato anche individuato l’impiego più gettonato da chi assicura un’auto. In entrambi i generi la professione prevalente è l’impiegato, ma molte richieste sono arrivate da donne casalinghe e uomini operai.

I dati sono stati estrapolati da SosTariffe.it grazie allo strumento di comparazione delle assicurazioni auto che permette di confrontare i preventivi delle principali compagnie attive in Italia: http://www.sostariffe.it/assicurazioni/auto.