Duplice omicidio di madre e figlia in Calabria: lo sdegno di Jole Santelli

LaPresse/Francesco Arena

LaPresse/Francesco Arena

“Le modalita’, il tipo di omicidio duplice, efferato, freddo di due donne, emblema di una rivalsa che e’ tragedia, vendetta, odio, lacerano l’anima di una comunita’ che va oltre San Lorenzo del Vallo”. Lo afferma Jole Santelli, coordinatore regionale di Forza Italia Calabria. “Da parlamentare, da laica – prosegue – credo che le parole piu’ sagge le abbia dette il Vescovo di Rossano, che ha aperto uno squarcio nel velo di un presente che e’ realmente imponente, distruggente. La politica non puo’ ne’ stare in silenzio ne’ esibirsi in quelle dichiarazioni di circostanza, manieristiche, poco credibili che la gente avverte come farisaiche e respingenti. Mi chiedo se non sia opportuno saldare la frattura tra territorio e comunita’, riscrivere nel cuore di ognuno le regole della sovranita’ e della giustizia, affrontare senza rimozioni il senso tribale e primitivo della vendetta come unica legge vigente”. “E’ lo sforzo piu’ serio che possiamo fare - conclude Jole Santelli - sapendo contemporaneamente parlare e tacere dinanzi a un dolore cosi’ profondo”.