Convention di Confartigianato a Villa San Giovanni

logo confartigianatoSara’ Villa San Giovanni ad ospitare la due giorni della Convention Mezzogiorno di Confartigianato, appuntamento biennale che chiama a raccolta il mondo associativo del Sud Italia, gli imprenditori, gli amministratori locali delle Regioni del Mezzogiorno, rappresentanti del Governo ed economisti. “5 leve per il Sud: turismo, innovazione, agrifood, export, green”: e’ il tema della Convention 2016, alla quale parteciperanno i vertici nazionali e territoriali della confederazione per analizzare le politiche di sviluppo nelle regioni meridionali, far emergere il protagonismo dell’artigianato e delle piccole imprese, approfondire contraddizioni, difficolta’, risorse del Sud. Ad aprire i lavori, giovedi’ 27 ottobre, presso il Resort Altafiumara, sara’ il presidente di Confartigianato Calabria, Francescantonio Liberto. Seguiranno i saluti del presidente di Confartigianato Imprese, Giorgio Merletti, e del presidente della Regione, Gerardo Mario Oliverio e del sindaco della citta’ Metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomata’. I temi della Convention saranno introdotti da Rosa Gentile, vice Presidente di Confartigianato Imprese e delegata al Mezzogiorno. Su economia, mercato e Mezzogiorno interverra’ poi Giulio Sapelli, economista dell’Universita’ Statale di Milano. Su sviluppo e legalita’ il sostituto procuratore della Dda di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo. Riflettori puntati sul mondo dell’impresa con sei testimonianze che concluderanno la prima giornata della Convention. A rappresentare la Calabria ci sara’ Vincenzo Caruso della Palermo Ferro Battuto, realta’ del vibonese. La seconda giornata, venerdi’ 28 ottobre, sara’ aperta da Enrico Quintavalle, responsabile dell’Ufficio studi di Confartigianato, che illustrera’ il trend delle micro e piccole imprese con un focus su lavoro, innovazione, made in Italy, turismo e green economy. Seguira’ la presentazione del libro “Confartigianato, dalle origini al consolidamento democratico (1946-1958)”, a cura dell’autrice, Anna Pina Paladini, ricercatrice di Storia Contemporanea dell’Universita’ del Salento La parola passera’ poi alla politica con la tavola rotonda “5 leve per il Sud”, alla quale prenderanno parte gli assessori regionali allo Sviluppo Economico delle Regioni del Mezzogiorno: Carmela Barbalace (Calabria); Mariella Lo Bello (Sicilia); Carlo Veneziale (Molise) e Luigi Bosco, vicepresidente Commissione Attivita’ Produttive della Campania. Le conclusioni della Convention sono affidate ad Antonio Gentile, sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico.