Continua incessante l’attività di contrasto alla pesca illegale nel vibonese

allegato-1Continua incessante l’attività di contrasto alla pesca illegale portata avanti dagli uomini e dalle donne della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, coordinati dal Capitano di Fregata Rocco Pepe. Nel corso della settimana, nell’ambito di una serie di controlli sulla filiera della pesca con particolare riferimento al commercio illegale di prodotti ittici, alla vendita illegale di tonno rosso e al contrasto della detenzione, trasporto e commercializzazione di specie vietate, sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 4000 euro, posti sotto sequestro oltre 100 kg di pescato e circa 300 metri di attrezzi da pesca utilizzati illegalmente da pescatori sportivi. A tutela dei consumatori e anche degli esercizi commerciali che lavorano nell’alveo della legalità, sono stati fermati alcuni ambulanti che commercializzavano prodotto ittico in forma abusiva e illegale e sequestrati complessivamente oltre 45 kg di prodotto ittico vario. Continueranno nei prossimi giorni le attività di controllo da parte della Guardia Costiera, sia via terra sia via mare, finalizzate al contrasto della pesca illegale e dell’immissione del frutto di tale pesca sul mercato.

allegato-2