Condofuri (Rc): i cittadini in piazza contro il ripetitore posizionato a ridosso delle scuole

Il Comitato “Sempre presenti per la scuola” scende in piazza contro il ripetitore antistante le scuole elementari

antenna-condofuriSempre presenti per la scuola…ma non solo: fedeli al nome che hanno dato al comitato di cui sono componenti profondono il loro impegno a 360 gradi sulle tematiche che interessano il mondo della scuola ma senza tralasciare eventuali questioni di interesse collettivo soprattutto per gli abitanti di Condofuri. A questo proposito è in corso l’iniziativa scaturita dai lavori di potenziamento di un’antenna per telefonia mobile che una ditta specializzata sta realizzando per conto di un noto gestore telefonico sul tetto di un edificio posto al centro della frazione Marina di Condofuri, a poca distanza da numerosi edifici pubblici – delegazione municipale, chiesa, ufficio postale – ma soprattutto quasi a ridosso di tre scuole materne e delle scuole elementari e medie. I timori alimentati dalle controverse notizie circa gli effetti nocivi delle emissioni di onde elettromagnetiche da parte di tali installazioni sono stati sufficienti ad alimentare dapprima una giustificata curiosità, diventata in breve seria preoccupazione che ha indotto il comitato capitanato da Maria Pontari a scendere in campo con il coinvolgimento oltre che della cittadinanza anche delle istituzioni, sindaco in primis.

Nel corso dell’odierno dibattito, non è nostra intenzione – sottolinea Maria Pontari – sollevare questioni di carattere politico o muovere polemiche nei confronti di chicchessia, ma riteniamo doveroso in qualità di cittadini e di genitori, prima che di componenti di un comitato, sensibilizzare l’opinione pubblica su una questione così rilevante e già ampiamente affrontata su tutto il territorio nazionale. Per questo motivo – continua – dopo esserci rivolti al Comune con opportuna richiesta di accesso agli atti per quanto concerne i documenti autorizzativi ed avere richiesto un’eventuale sospensiva dei lavori, abbiamo deciso di indire un pubblico dibattito che oltre ad essere mezzo di informazione sulla questione di che trattasi vuole nel frattempo essere un veicolo di confronto sulla tematica. A tal ultimo proposito è previsto il contributo esperto di Salvatore Borrello ed Alessandro Tringali, autori di un interessante testo dal titolo “Cellulare tra business e salute” nel quale, suffragati da approfonditi studi e pareri scientifici di prestigio, vengono ampiamente affrontati gli effetti dannosi delle onde elettromagnetiche sul corpo umano in genere e su quello dei bambini in particolare.Ci auguriamo – conclude la  presidente del comitato – che dal confronto vengano fuori utili elementi per poter chiedere l’immediata sospensione dei lavori di installazione del ripetitore ed il successivo definitivo smantellamento verso una posizione meno centrale rispetto al nucleo abitato e soprattutto abbastanza distante dagli edifici scolastici.