Calabria: il Presidente della Regione Oliverio ha incontrato a Roma il Ministro alle Infrastrutture

oliverio (6)Il Presidente della Regione Mario Oliverio, assieme agli assessori Francesco Russo e Roberto Musmanno, ha avuto ieri, a Roma, una serie di incontri su temi importanti relativi allo sviluppo del sistema delle infrastrutture  e delle aree di crisi della Calabria. Nel corso dell’incontro con il Ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio, sono stati esaminati gli interventi sulla rete stradale e ferroviaria anche in relazione alla prossima sottoscrizione dei contratti di servizio con Rfi ed Anas. In particolare, il confronto si è sviluppato, per la parte stradale, sulle ipotesi in corso di studio per affrontare la criticità del tratto autostradale tra Cosenza ad Altilia e del sistema degli svincoli, sul  monitoraggio dello stato di attuazione del progetto, già deliberato dal CIPE, sul  Macrolotto 3 della sibaritide nella ex “ s.s.106”. Si è parlato anche della programmazione degli ulteriori interventi nei tratti tra Rossano e Crotone e nella locride. In riferimento alla rete ferroviaria, il Ministro Delrio – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – ha concordato con il Presidente Oliverio l’immediata sottoscrizione del Protocollo per dare esecuzione allo studio di fattibilità, proposto e finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito del Patto, per la definizione degli interventi finalizzati all’alta velocità  e per dare seguito agli interventi legati alla velocizzazione del corridoio ionico. Su ambedue le questioni, si è concordato di convocare una riunione al MIT, nella prossima settimana, alla quale saranno invitati i vertici di RFI ed Anas, per la concreta individuazione degli interventi. Dopo quello con il Ministro, si è svolto un incontro con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Claudio De Vincenti, finalizzato a definire contenuti e tempi di avvio della ZES a Gioia Tauro. In tale direzione, è stato assunto l’orientamento di accelerare la definizione dei contenuti del progetto da trasmettere alla UE entro la fine dell’anno e di considerare tale procedura come un “modello gestionale” utile per la realizzazione delle ZES in Italia. Sono seguite due ulteriori riunioni tecniche, coordinate  dagli assessori Russo e Musmanno, che hanno avuto come oggetto alcuni interventi urgenti per affrontare le criticità esistenti nel trasporto passeggeri da Villa San Giovanni  a Messina e per concordare i tempi di redazione degli studi connessi alla progettazione del collegamento ferroviario tra Catanzaro Lido, Lamezia Terme, Aeroporto. Il Presidente Oliverio ha, poi,  incontrato la  Viceministro allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova  per discutere la situazione ed i provvedimenti nella aree di crisi industriale in Calabria. “Una giornata moto proficua e positiva – ha detto il  Presidente Mario Oliverio – nel corso della quale è stata data un’accelerazione ai programmi in campo infrastrutturale  ma, soprattutto, è stato confermato un clima di efficace collaborazione tra la Calabria ed il Governo nazionale. E’ questa la conseguenza di una riconquistata credibilità e di una classe dirigente che non va a Roma solo per chiedere, ma per proporre concreti e credibili progetti. Restano ovviamente gravi criticità, che hanno radici lontane, nel campo del trasporto aereo e sulle quali, a partire dai prossimi giorni e sulla base degli incontri e valutazioni svolte con il Ministro Delrio e con il  Presidente Enac Vito Riggio, dovremo ancora intervenire, sia per riattivare l’operatività dello scalo di Crotone, sia per impedire che Alitalia disattivi  i  propri voli nello scalo di Reggio Calabria”.