Bando Enac, Dieni: “Oliverio si ravveda”

Aeroporto dello Stretto“Seguendo il suo irresponsabile piano per la gestione unica degli aeroporti, il governatore Oliverio ha dato pieno appoggio a una società che non è nemmeno in grado di presentare la giusta documentazione per partecipare a un bando pubblico”. È quanto dichiara la deputata del M5S Federica Dieni. La parlamentare prosegue: “come riportano diversi organi di stampa, Sagas e Sacal – che, oltre a controllare lo scalo di Lamezia Terme, ambisce a guidare anche quelli di Reggio Calabria e Crotone – avrebbero presentato una documentazione incompleta in relazione alla gara indetta dall’Enac per la gestione degli scali. Una figuraccia proprio da parte di chi, come Sacal, dopo anni di esperienza dovrebbe conoscere alla perfezione procedure di questo tipo”. “Si tratta – continua Dieni – di un ulteriore segnale dell’inadeguatezza di Sacal e del suo management che, grazie al decisivo imprimatur di Oliverio e della sua giunta, potrebbero essere sul punto di mettere le mani su tutti gli aeroporti calabresi, con conseguenze che potrebbero essere esiziali per l’intero sistema della mobilità regionale”. “Il governatore della Calabria – conclude la deputata 5 stelle – ha il dovere morale di ravvedersi e di trovare soluzioni alternative per la gestione degli aeroporti di Reggio e Crotone, facendo leva su società e cordate di imprenditori che, a differenza di Sacal, hanno dato ampia prova di professionalità e alte capacità manageriali”.