Approda in Calabria Azione Identitaria, movimento politico sorto in Italia nel Febbraio 2016

direttivo-regionale-azione-identitaria-calabriaApproda in Calabria Azione Identitaria, movimento politico sorto in Italia nel Febbraio 2016 ed in continua espansione sull’intero territorio nazionale. A Lamezia Terme , alla presenza dei massimi dirigenti nazionali (Federico Fregni, reggente nazionale, Marcella Rigillo e Daniel Guillem) si è costituito il nucleo regionale per la Calabria il cui coordinamento è stato affidato ad Igor Colombo, vice coordinatore regionale è stato nominato Francesco Vescio, la reggenza regionale affidata a Bruno Spatara. Entrano a far parte del direttivo regionale del movimento anche Paola Turtoro che rivestirà il ruolo di responsabile alla comunicazione regionale, il dott. Enrico Tomaselli di Catanzaro e Pasquale D’Amico che sarà il coordinatore della sezione lametina. Azione Identitaria in Calabria all’atto della sua nascita sarà già presente con propri nuclei nelle città di Catanzaro, Crotone, Lamezia Terme e nell’area montana del Reventino, con l’obiettivo di coprire ed essere presente da qui a breve anche nelle altre province della regione.

Azione Identitaria è un 2movimento politico improntato alla difesa dell’identità nazionale e sociale, una comunità politica le cui attività spazieranno dai temi prettamente politici, metapolitici a quelli culturali e di tutte le problematiche riguardanti il nostro territorio e, soprattutto in Calabria, l’attenzione resta alta per quelli che sono ormai i problemi annosi, criminalità organizzata, disastri ambientali ,corruzione etc. I principi ed i valori fondanti di Azione Identitaria sono il patriottismo, il nazionalismo, la difesa delle nostre antiche tradizioni, di sangue e di cultura, la memoria storica e la promozione e valorizzazione della nostra identità. In questo particolare momento storico la politica è attraversata da un appiattimento anche e soprattutto ideologico che sta uccidendo la nostra Nazione, dove il vuoto culturale fa da padrone e lascia il popolo senza un’ effettiva guida ed in balia di una concreta decomposizione identitaria, politica e sociale. Azione Identitaria si pone l’obiettivo, in tutto questo, di essere alternativa non solo politica, ma in maniera preminente culturale e come avamposto di lotta nelle nostre città e nei nostri quartieri, scevro da logiche elettorali e forme becere di populismo che servono solo ad anestetizzare la sofferenza del popolo allungandone l’agonia. L’amore di Patria, la difesa della famiglia, delle radici culturali, la volontà di preservare i nostri confini, che sono sacri ed inviolabili: questi saranno i nostri pilastrii per la lotta che ci aspetta sul territorio, avversando l’imposizione del pensiero unico mondialista ed anti-identitario.