Alla Mediterranea il III ciclo di Metropolis_2030, un nuovo umanesimo per le città metropolitane

Il 27 ottobre ci sarà Metropolis_2030, un nuovo umanesimo per le città metropolitane: III ciclo di conferenze del Laboratorio Lastre del Dipartimento PAU

city_in_progressIl 27 ottobre 2016 si inaugurerà il III ciclo di conferenze Metropolis_2030, Un nuovo umanesimo per le città metropolitane, organizzato dal Laboratorio Lastre del Dipartimento PAU, responsabile scientifico la professoressa Concetta Fallanca. Le prime due conferenze fanno parte del II ciclo: “Messina_Reggio Calabria, la città metropolitana dello Stretto”, di Concetta Fallanca e Francesca Moraci e “Roma. Per una strategia di riequilibrio urbano e metropolitano” di Laura Ricci della Sapienza di Roma (15 novembre 2016).

La prima edizione, del 2015, ha visto la partecipazione di Rinio Bruttomesso, Maurizio Carta, Carlo Gasparrini, Annae Bekkari e Angel Martinez Baldò che hanno presentato riflessioni sulle metropoli d’acqua volte in particolare alle città di Palermo, Napoli, Tangeri e Valencia. Nella seconda edizione, aprile/giugno 2016, si è discusso sul futuro metropolitano di Torino, Milano e Bologna con Grazia Brunetta, Corinna Morandi e Patrizia Gabellini.

Anche quest’anno le conferenze saranno tenute da professori universitari di grande esperienza, del settore scientifico disciplinare Icar 21-Urbanistica: Paolo La Greca dell’Università di Catania (27 novembre 2016), Corrado Zoppi dell’Università di Cagliari (13 dicembre 2016), Angela Barbanente del Politecnico di Bari (21 febbraio 2017), Giuseppe De Luca dell’Università di Firenze (7 marzo 2017) Roberto Bobbio dell’Università di Genova (21 marzo 2017) e Francesco Sbetti dell’INU Veneto e direttore di Urbanistica Informazioni (4 aprile 2017).

Saranno riconosciuti crediti formativi di tipo F, partecipazione e/o organizzazione di convegni e seminari, agli studenti che frequenteranno almeno cinque delle otto conferenze in programma.