A MIlazzo (Me) il Progetto “Sport Sicuro”

025Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 24 ottobre, presso la sede mamertina della CRI di Milazzo-Isole Eolie, la cerimonia di consegna di defibrillatori semiautomatici (DAE) a otto società sportive di Milazzo nell’ambito del progetto denominato “Sport sicuro a Milazzo”, sviluppato dalla stessa Croce Rossa con la Raffineria di Milazzo. Il progetto nasce dalla opportunità di soddisfare un obbligo introdotto dalla recente normativa sulla sicurezza nello sport, distribuendo i defibrillatori, ed al contempo di dare la massima divulgazione delle manovre salvavita e di rianimazione cardiopolmonare. La Croce Rossa – Comitato di Milazzo-Isole Eolie, insieme con la Raffineria di Milazzo, hanno quindi fatto un censimento per rilevare i livelli di adeguamento alla normativa (Decreto Balduzzi) da parte delle società sportive presenti sul territorio del Comune di Milazzo, con particolare riguardo verso le società sportive dilettantistiche con un importante numero di associati che, oltre ad essere iscritte ad una federazione riconosciuta dal CONI, svolgono attività con giovani e giovanissimi in strutture pubbliche prive di DAE. Dal censimento è emersa una situazione che certamente necessitava una particolare attenzione. Con tale spirito e criteri sono state individuate le otto società sportive a cui è stato assegnato in comodato d’uso il DAE, dando inoltre l’opportunità di svolgere gratuitamente la formazione per l’abilitazione all’utilizzo (Full-D): Folgore, Gioventù Francescana, Vincenzo Patti , Academy S.Pietro e G.S.Don Peppino Cutropia, per quanto riguarda la parte calcistica; CSI Milazzo e A.S.Volley 96 per il volley e la società Scarabeo per il basket. Alle altre società sportive rientranti nei requisiti ma già in possesso di DAE è stata comunque offerta l’opportunità di svolgere gratuitamente la formazione: Nino Romano (pallavolo), Minibasket e Svincolatini (basket). Diversi gli apprezzamenti relativi’iniziativa sono giunti dai dirigenti, allenatori e atleti delle società sportive intervenute alla cerimonia di consegna. Il costante e consolidato rapporto di collaborazione, istituito da qualche anno tra la Raffineria di Milazzo e la Croce Rossa Italiana Comitato di Milazzo-Isole Eolie, che ha già portato a realizzare altri importanti progetti nelle scuole riguardanti la cultura del primo soccorso, coinvolgendo oltre mille studenti e insegnanti delle scuole medie e superiori del comprensorio, si rinnova quindi con la promozione di un nuovo progetto finalizzato all’accrescimento della sicurezza durante l’attività sportiva. Da sempre la Croce Rossa Italiana si è fatta promotrice della formazione nelle procedure di rianimazione cardiopolmonare, in sintonia con le principali linee guida edite dall’ILCOR (International Liaison Committee on Resuscitation), e rappresentate in Europa da ERC (European Resuscitation Council) ed in Italia da IRC (Italian Resuscitation Council) con cui la Croce Rossa ha stipulato un accordo di reciproco riconoscimento della formazione. La Croce Rossa Italiana è inoltre membro della “Commissione Italiana Nazionale per la Rianimazione Cardiopolmonare”. L’arresto cardiaco improvviso (o “morte cardiaca improvvisa”) è un evento che colpisce nel mondo occidentale centinaia di migliaia di persone ogni anno. Si tratta di un fenomeno di proporzioni vastissime (137-164 episodi al giorno di cui 50 con individui coinvolti di età compresa tra 0 e 14 anni). E’ necessario, quindi, che sia organizzata una risposta coordinata all’arresto cardiaco improvviso, al fine di garantire la sopravvivenza delle persone, sia in età adulta che pediatrica.

E’ certo che una sempre maggiore diffusione dei defibrillatori semiautomatici in luoghi di interesse pubblico insieme ad un elevato numero di persone addestrate ad utilizzarli, renderà i nostri territori sempre più sicuri, abbassando notevolmente la percentuale di rischio.