Teramo, rapina da 70mila euro alla Banca Marche: assolti tutti

Sono stati assolti tutti coloro che erano stati accusati della rapina da 70 mila euro alla Banca Marche

banca-marcheQuesta mattina si è svolto il processo davanti al collegio a carico di Antonino Di Mauro, 49 anni e Domenico Ferrara, di 52 anni. I due erano stati accusati di aver compiuto la rapina ai danni della Banca Marche del 9 aprile 2014, durante il quale fu portato via un bottino di circa 70mila euro. I due erano accusati di reati di rapina, sostituzione di persona, sequestro di persona dopo un’indagine che era durata 8 mesi. I due uomini però sono stati assolti. I due uomini erano entrati in banca con il viso coperto da occhiali e cappello ed hanno minacciato i presenti con coltello e taglierino tenendo direttore, cassiere e clienti intrappolati per quasi un’ora. Prima di darsi alla fuga hanno chiuso gli ostaggi nel bagno. Durante il processo, le accuse non hanno retto in quanto Di Mauro aveva riportato alcune ricevute che ne attestavano la presenza a Messina. Lo stesso pm titolare del fascicolo, il sostituto Laura Colica, aveva chiesto al termine della requisitoria l’assoluzione dei due imputati.