Successo per la manifestazione organizzata ieri pomeriggio da Fratelli d’Italia a Reggio Calabria

fdiGrande successo per la manifestazione organizzata ieri pomeriggio dal partito Fratelli D’Italia – Alleanza Nazionale che, inaugurando la ripresa delle proprie attività territoriali, con il gazebo tenuto a Piazza Camagna ha chiamato a raccolta la comunità reggina su due temi di centrale importanza. Il movimento espressione della destra sociale italiana, alla presenza del portavoce provinciale, Pasquale Romeo, del rappresentante comunale, Giuseppe Quattrone, del rappresentante di Gioventù nazionale, Pasquale Oronzio, e del consigliere comunale, Massimo Ripepi, ha ribadito il proprio no al referendum costituzionale e ha dato impulso alla raccolta firme a difese dall’aeroporto “Tito Minniti”. Ampia partecipazione da parte dei cittadini che hanno dimostrato la propria attenzione rispetto a due vicende che riguardano il bene del Paese, compilando il questionario sul referendum costituzionale e su questioni inerenti la politica interna, e sottoscrivendo la petizione affinché l’aeroporto dello Stretto non sia declassificato ad aeroporto di interesse nazionale ma torni a essere qualificato come aeroporto di interesse strategico. Giudizi critici sono emersi anche rispetto all’operato del Governo nazionale, invitato a dimettersi nel caso di esito referendario negativo, e a quello dell’Amministrazione Falcomatà, giudicata inadeguata ad affrontare le criticità e a sfruttare le potenzialità del territorio dell’area metropolitana. La manifestazione di ieri ha visto la mobilitazione di Fratelli D’Italia in tutte le province calabresi, a eccezione di Vibo Valentia a causa del maltempo, dimostrazione questa della crescita progressiva del partito sull’intero territorio regionale e della provincia di Reggio Calabria.

Foto di repertorio