Staropoli (ConDivisa) e Pecora (AmmazzateciTutti) sul caso Nicotera: “pieno sostegno all’Arma dei Carabinieri”

14438816_10209170862420325_1907111844_oSulla vicenda del velivolo non autorizzato atterrato tra la folla a Nicotera, non è sfuggito a nessuno di noi quel subdolo tentativo di voler scaricare la responsabilità di quanto accaduto sui Carabinieri che hanno tempestivamente aperto una indagine, dichiarano in una nota Lia Staropoli, Presidente dell’Associazione “ConDivisa” e Aldo Pecora, Presidente del Movimento Antimafia “AmmazzateciTutti”, le due associazioni che si propongono di promuovere la legalità attraverso i valori che trasmettono gli operatori delle Forze dell’Ordine, delle Forze Armate e dell’Intelligence, è apparso subito chiaro, continua la nota, che delle dichiarazioni contenute in alcune interviste e in determinati commenti apparsi sui social, sono del tutto strumentali, asservite a quella mentalità complice che, tenterebbe, ancora una volta, di delegittimare l’Arma e legittimare la criminalità organizzata. Tutto questo noi lo abbiamo ampiamente denunciato da sempre, e il “consenso sociale” ormai annovera anche il “consenso social”. Intendiamo esprimere la nostra vicinanza ai Carabinieri che non possono essere a conoscenza di atterraggi e decolli di velivoli, peraltro non autorizzati, quando mancano le comunicazioni da parte degli uffici preposti , le locali Stazioni dei Carabinieri, continua la nota, non dispongono di una torre di controllo per monitorare il traffico aereo! Ringraziamo i Carabinieri, i Poliziotti e i Finanzieri che operano in questo territorio, perché quando i riflettori si spegneranno di nuovo, i cittadini onesti, come sempre, qui potranno contare solo su quella pattuglia”.