Siderno: presentato ieri il progetto per la costruzione di un tempio per la cremazione

Sarà la seconda struttura di genere costruita in Calabria e la prima per grandezza e capacità

27-tempio-crematorioIeri pomeriggio, presso la Sala Consiliare del comune di Siderno, la società Italgeco, specializzata in opere di edilizia avanzata e di impiantistica per soggetti pubblici e privati, ha presentato il progetto per la gestione e la costruzione di un tempo crematorio da realizzarsi a ridosso del cimitero di Siderno Superiore.

Il piano edilizio, finanziato grazie al ricorso ad istituti di project financing, è stato illustrato dall’ingegnere della Italgeco Vincenzo Caputo, che ha poi risposto alle domande dei molti cittadini presenti in sala. Una volta realizzata, la struttura crematoria, che si svilupperà in un’area di circa 1000m2, sarà al servizio non soltanto del comune di Siderno, ma dell’intero comprensorio e, probabilmente, della Città Metropolitana: si tratterà, infatti, del secondo impianto eretto su suolo calabrese dopo quello di Carpanzano (CS), che verrà superato in grandezza.

Grazie a questo impianto, l’Amministrazione è certa di risolvere l’annoso problema del sovraffollamento dei cimiteri comunali e di offrire un servizio gradito a tutti quei cittadini che esprimono la volontà di farsi cremare, oggi non più obbligati a raggiungere mete distanti dal territorio di origine.