Sicilia: prima in Italia per incremento della raccolta di carta e cartone

Nel 2015 i siciliani hanno raccolto quasi 83 mila tonnellate di carta e cartone

cartoneSecondo i dati diffusi da Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) con il XXI Rapporto Annuale, la Sicilia nel 2015 ha ottenuto ottimi risultati nella raccolta differenziata di carta e cartone. Seppur il pro capite regionale, pari a 16,5 kg per abitante, sia al di sotto sia della media nazionale (51,5 kg/abitante), sia di quella regionale (31,5 kg/abitante), spicca il dato relativo alle tonnellate raccolte nel 2015 rispetto all’anno precedente: in un anno si è passati da 76.357 a 82.940 tonnellate di imballaggi cellulosici.

Andando più nel dettaglio, le province siciliane più virtuose in termini di tonnellate annue raccolte sono Catania (27.474 t e un pro capite di 25,3 kg/abitante) e il capoluogo Palermo (11.733 t e un pro capite di 9,4 kg/abitante). Subito dopo Trapani (9.918 t, un pro capite di 22,8 kg/abitante) e Messina (8.971 t e un pro capite di 13,7 kg/abitante) mentre Agrigento si colloca a metà classifica con 7.688 tonnellate raccolte (pro capite di 16,9 kg /abitante) insieme a Ragusa (6.336 t e un pro capite di 20,2 kg/abitante). Ancora in fase di stallo Caltanissetta con 5.388 tonnellate raccolte e un pro capite di 19,8 kg/abitante, Siracusa (4.439 t e un pro capite di 11 kg/abitante) e infine, Enna (988 t e un pro capite di 5,7 kg/abitante).

sicilia-grafico“Nonostante la Sicilia abbia registrato il maggior incremento nel 2015 per la raccolta di carta e cartone in Italia (+8,6%),  sono ancora ampi i margini di crescita di raccolta’, ha dichiarato Ignazio Capuano, Past President di Comieco. ‘Per questo nel 2016, grazie al Bando Anci-Comieco,  32 Comuni riceveranno oltre 1 milione 780 mila euro per potenziare il servizio e aumentare la raccolta di carta e cartone sul territorio’. 

A livello nazionale, nel 2015 la raccolta di carta e cartone ha registrato un aumento dello 0,5% per un totale di oltre 3,1 milioni di tonnellate: oltre 20 mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente e un pro capite di 51,5 kg per abitante (nel 1998 era di 17 kg/abitante-anno).  

Guardando nel dettaglio l’intero Paese, le variazioni sono positive soltanto per due macro aree su tre: Centro e Sud crescono rispettivamente dello 0,2% e del 4,1%; il Nord, invece, registra nel 2015 una leggera battuta d’arresto registrando un calo dello 0,7% rispetto all’anno precedente. 

Comieco ricorda inoltre che, in collaborazione con Anci e Conai, invita tutte le famiglie italiane a raccogliere più carta e cartone per aiutare i Comuni colpiti dal terremoto nel Centro Italia del 24 agosto scorso. Per contribuire alla ricostruzione dei paesi basta infatti raccogliere meglio e di più: ogni 100 kg raccolti in più nel mese di settembre 2016 (rispetto a settembre 2015) il Consorzio destinerà 7 euro ai Comuni vittime del sisma. La variazione sarà misurata sulle quantità di raccolta di carta e cartone gestite in convenzione.