Sfortunato weekend per il calabrese Simone Iaquinta al Mugello

immagine-6Sfortunato finale per Simone Iaquinta sul circuito di Imola. Il forte driver calabrese, infatti, dopo aver conquistato il quarto piazzamento in gara due, è stato costretto a un precoce ritiro in gara 3 dopo una collisione che lo ha portato fuori pista. Il tutto, proprio mentre impazzava la bagarre per il secondo posto. Il sesto round della Carrera Cup Italia non ha dunque sorriso al pilota castrovillarese, che, durante la lotta per il secondo piazzamento con Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) e Di Amato si è trovato fuori dai giochi. Lo sfortunato episodio non demoralizza comunque il forte driver della casa di Stoccarda (Iaquinta infatti fa parte dei 7 piloti selezionati dal vivaio Porsche) e ripoterà, nel prossimo appuntamento di campionato, la sua Carrera 991 del Team Arco Ghinzani Centro Porsche Milano al massimo dei giri per ottenere un risultato di prestigio. Il 15 e 16 ottobre, infatti, il circuito del Mugello ospiterà l’ultima competizione stagionale, che chiuderà il 2016 della Carrera Cup Italia. “Sono profondamente dispiaciuto – ha dichiarato Iaquinta al termine della gara – perché la mia aggressività in gara non ha pagato e ha danneggiato la gara di altri piloti e scuderie. Di questo mi dispiace, così come mi spiace per tutti coloro che mi guardavano da casa e che purtroppo hanno dovuto spegnere la TV in anticipo. Ringrazio profondamente i miei coach dello Scholarship Programme che mi hanno aiutato subito a capire i miei errori per far sì che non accadano più in futuro, in particolare al Mugello dove disputeremo l’ultima gara dell’anno”.