Serie A: Crotone senza stadio, arrivano i rimborsi per i tifosi

vrenna“Pensavamo di essere pronti per la prima in casa. Non ci siamo riusciti e me ne scuso con i nostri tifosi e con tutti i calabresi”. Le scuse del presidente del Crotone, Raffaele Vrenna, arrivano assieme ad una certezza: “Il 23 ottobre contro il Napoli giocheremo in casa. Intanto le partite giocate a Pescara saranno rimborsate. Dopo la gara contro l’Atalanta apriremo l’ufficio presso il quale chi ha fatto l’abbonamento potra’ andare a ritirare la quota pari alle due partite giocate all’Adriatico”. Poi la stoccata a chi ha mosso critiche sulle intenzioni del Crotone: “Se la societa’ volesse retrocedere, se avessimo intenzione di non giocarci al meglio la Serie A, non avremmo mai speso 2,5 milioni di euro per costruire la tribuna. E’ per questo che vorrei un po’ di entusiasmo in piu’; so che giocare lontani da Crotone ci sta provocando danni sia in termini di classifica che economici, ma dobbiamo pensare che questa situazione sta per finire e possiamo ripartire con entusiasmo. Da parte mia c’e’ la massima vicinanza nei confronti di mister Nicola e della squadra”. Nel dettaglio del progetto stadio e’ entrato il responsabile dei lavori Stefano Perrone, che ha ripercorso l’iter che ha provocato i ritardi in lavori “che comunque stiamo portando a termine a tempo di record, se pensiamo che sono partiti il 19 agosto e che stanno rispettando prescrizioni estremamente vincolanti, che peraltro in parte sono arrivate in corso d’opera”. “Abbiamo provato in tutti i modi - ha aggiunto Vrenna - assieme al Comune di Crotone, a dare a questo stadio una tribuna degna della Serie A, per dare lustro alla citta’, ai crotonesi e ai calabresi. Mi scuso se non ci sono riuscito nei tempi. Pensavo di essere pronto per la prima, ma vorrei si mettesse in conto tutto quello che e’ successo, pur senza dare colpe a nessuno. Le scuse sono doverose verso i crotonesi, ma i lavori stanno andando avanti e ora pensiamo a chiuderli il piu’ in fretta possibile”. Intanto la squadra oggi fara’ un sopralluogo allo Scida e per i nuovi acquisti sara’ la prima volta allo stadio.