Scuola, Rosanna Scopelliti: “scuola sia sempre più presidio di legalità”

Rosanna_Scopelliti_Intervista_Candidata_Pdl_02“Manifesto tutta la mia soddisfazione per l’iniziativa voluta dal MIUR “La scuola al centro”, che dimostra la grande attenzione del Governo per IL tema dell’inclusione”, È quanto afferma su Facebook l’On. Rosanna Scopelliti, che aggiunge “La legge 107, La buona scuola, introduce un nuovo modello di scuola, che mette al centro lo studente. Iniziative come questa consentono di mettere in pratica ciò che altrimenti rischia di rimanere solo sulla carta”. “Ritengo fondamentale che la scuola sia sempre più punto di riferimento sul territorio in particolare in regioni, come la Calabria, fortemente coinvolte dal fenomeno della dispersione e dove le mafie trovano terreno fertile per prosperare quando lo Stato non afferma con forza la sua presenza. È particolarmente importante che progetti come questo trovino una concreta applicazione: gli istituti scolastici avranno infatti l’opportunità di essere parte attiva della vita degli studenti anche nei week-end e nel pomeriggio, rappresentando ancora meglio il proprio ruolo di forte presidio di legalità in contesti di disagio sociale”.  “Auspico quindi – conclude la componente della Commissione parlamentare Antimafia – che siano molti gli istituti che parteciperanno al bando, dando così agli studenti la possibilità di crescere e di formarsi lontano da contesti a volte contigui agli ambienti mafiosi e spesso violenti; penso ad esempio alla triste vicenda della bambina violentata a Melito, nella quale la scuola ha avuto un ruolo fondamentale nel mettere fine alle violenze che la piccola studentessa era costretta a subire”.