San Gaetano Catanoso, Quartuccio: “modello di umiltà e coraggio”

Foto San Gaetano Catanoso (manifesto cis)“A pochi giorni dalla conclusione delle festività mariane, che ogni anno coinvolgono migliaia di fedeli, la comunità reggina e metropolitana si accinge a celebrare l’anniversario della memoria liturgica di San Gaetano Catanoso. Già patrono della Polizia Provinciale e dell’intero comprensorio metropolitano, San Gaetano si è sempre distinto per bontà di cuore e profondità di spirito; attraverso la costante preghiera è riuscito a convertire alla riconciliazione divina anche i cuori più distanti dalla fede di Dio. Le celebrazioni religiose, che hanno avuto inizio oggi alle 18.30 presso il Santuario del Volto Santo e si concluderanno il prossimo 20 Settembre alle ore 19.30 con la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, si pongono l’obiettivo di mantenere il ricordo del Padre (troppo spesso dimenticato) vivo e presente nella quotidianità di ciascuno”, è quanto scrive in una nota Filippo Quartuccio, consigliere metropolitano. “L’auspicio – prosegue- si traduce anche nella speranza che le orme del nostro umile Padre conducano alla cooperazione ed alla sinergia gli attori istituzionali, i quali devono avvertire l’imperativo morale di coniugare bene la cultura e il servizio nei confronti dei cittadini. In questa direzione si colloca l’investimento di 2,5 mln di euro nell’ambito del Decreto Reggio che l’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno prevedere per la riqualificazione delle aree antistanti il Santuario del Volto Santo e il rilancio del turismo religioso attorno alla figura del Santo reggino. Il turismo di cui sopra, non può e non deve prescindere dalla partecipazione attiva di tutta la comunità metropolitana alle celebrazioni religiose, la quale deve garantire le giuste e sensibili attenzioni che San Gaetano Catanoso merita”, conclude