Reggio Calabria: agguato in pieno centro, panico nella notte. Ragazzina colpita di striscio dai proiettili [FOTO LIVE]

Sparatoria a Reggio Calabria: paura a pochi metri dal lungomare

sparatoria (3)Panico nella notte nel centro di Reggio Calabria, dove sono stati esplosi 6-7 colpi d’arma da fuoco in via XXV Luglio nei pressi dell’Accademia di Belle Arti, a pochi metri dal Lungomare. Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, a sparare i colpi d’arma da fuoco è stato un uomo, già fermato dalle forze dell’ordine. Non è ancora chiaro se l’uomo volesse sparare sul portone dell’abitazione presa di mira, con intento intimidatorio, o se invece avesse intenzioni ancor più violente, prendendo di mira una donna e le sue due figlie, residenti nell’appartamento e che conosceva bene. Fatto sta che le tre donne si sono trovate coinvolte nell’agguato, e una ragazzina (una delle due figlie della donna) è stata ferita di striscio da un proiettile, fortunatamente non in modo grave (è stata curata sul posto dai soccorritori intervenuti prontamente con l’ambulanza).

Sembra essersi trattato di un agguato legato ad una storia familiare-sentimentale tra soggetti già noti alle forze dell’ordine. Infatti l’abitazione, in cui la donna vive con le due figlie, sarebbe di un pregiudicato attualmente in carcere.

Proprio di fronte l’abitazione in cui s’è verificato il folle gesto, ha sede l’associazione antimafia “Riferimenti”, presieduta da Adriana Musella.

Le FOTO: